Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Trasferimento docenti: chi sceglie cattedra orario esterna può essere assegnato in una scuola non richiesta

WhatsApp
Telegram

Il trasferimento volontario su una COE viene disposto sulla sede principale della cattedra. La scuola di completamento può non essere inserita nelle preferenze

Una lettrice ci scrive:

“Vorrei  avere chiarimenti in merito alla richiesta di cattedra orario esterna. Sto inoltrando la domanda di mobilità ed ho intenzione di indicare solo le scuole del comune in cui risiedo. Vorrei sapere se, indicando la disponibilità di essere assunta su cattedre orario esterne, rischio di essere utilizzata su comuni diversi da quello di residenza”

Una cattedra orario esterna viene costituita dall’Ufficio scolastico provinciale, in sede di predisposizione dell’organico, per completare uno spezzone orario presente in un’istituzione scolastica, accorpandolo ad un altro spezzone orario disponibile in altra scuola, costituendo, in tal modo, una cattedra completa

Richiesta di COE nella domanda di trasferimento

Il docente che desidera essere trasferito anche in una COE, può fornire questa indicazione nel modulo domanda, spuntando la specifica casella presente nella sezione “Preferenze”, casella 42  “L’aspirante, per le preferenze scuola, richiede anche cattedre orario esterne”

 Con questa richiesta il docente dichiara la sua disponibilità ad essere trasferito su una COE, senza però escludere le cattedre interne la cui disponibilità viene valutata prioritariamente

Come si valuta la richiesta

La valutazione della richiesta, come chiarisce l’art.11 comma 6 del CCNI,  è differente a seconda che si consideri una preferenza analitica o una preferenza sintetica.

In caso di preferenza analitica, per ogni scuola richiesta, vengono esaminate in stretto ordine sequenziale:

a) le cattedre interne alle scuole;

b) le cattedre orario esterne

In caso di preferenza sintetica (comune, distretto,  provincia) sono esaminate in stretto ordine sequenziale:

a) le cattedre interne per ciascuna scuola o istituto compreso nella singola preferenza sintetica, secondo l’ordine del bollettino;

b) le cattedre orario esterne per ciascuna scuola o istituto, secondo l’ordine del bollettino;

Per il prossimo anno scolastico la richiesta di COE è comprensiva sia di cattedre esterne con completamento nello stesso comune che di cattedre esterne con completamento in comuni diversi

Trasferimento volontario su una COE

Il trasferimento volontario può essere disposto soltanto in una delle scuole richieste dal docente sia con preferenza analitica che sintetica.

Se il trasferimento è su una COE il docente sarà soddisfatto nella sede principale della cattedra, che diventerà la sua scuola di titolarità, ma non necessariamente otterrà una sede di completamento richiesta.

Le cattedre orario esterne, infatti, sono costitute dall’Ufficio scolastico provinciale e il docente non può esprimere alcuna richiesta o preferenza sulla sede di completamento.

Come chiarisce il succitato art.11, infatti, il docente trasferito su cattedra costituita tra scuole diverse sarà tenuto a completare l’orario di insegnamento nella seconda delle due scuole ed anche nella terza eventuale scuola così come verrà indicato negli elenchi del personale trasferito

La nostra lettrice, quindi, se otterrà il trasferimento richiesto su una COE, potrebbe completare il suo orario di cattedra anche in una scuola non richiesta ubicata in altro comune

Tutto sulla Mobilità 2019

WhatsApp
Telegram
Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.

Eurosofia. Scopri la nuova promozione natalizia: “Calendario dell’avvento”