Trasferimento sostegno e materia: si chiedono nella stessa domanda

di Giovanna Onnis

item-thumbnail

Nella domanda di trasferimento è possibile chiedere, nello stesso modulo,  sia sostegno che materia. È possibile indicare l’ordine di gradimento

Un lettore ci scrive:

“Devo presentare due domande di mobilità, una territoriale sulla stessa cattedra di musica (attuale mio ruolo di titolarità), una professionale da musica a sostegno, entrambe per scuola secondaria di 1°grado.  Se scelgo di dare precedenza alla domanda di trasferimento su musica vado “in coda” a quelli che hanno dato precedenza a sostegno? Esempio: un docente con meno punti di me che non avrà espresso tale precedenza passerà avanti su sostegno?”

Il movimento che interessa il nostro lettore è un trasferimento sia per la materia musica, che per il sostegno.

Il movimento da materia a sostegno non rientra, infatti,  nella mobilità professionale e non è, quindi, un passaggio di cattedra in quanto il sostegno non è una classe di concorso, ma una tipologia di posto

Unica domanda per chiedere due tipologie di posto

La domanda che deve presentare il nostro lettore è unica ed è quella relativa al trasferimento

I due movimenti che gli interessano infatti, riguardano diversa tipologia di posto (materia e sostegno) nello stesso grado di istruzione di titolarità. La richiesta viene fatta compilando lo stesso modulo domanda dove potrà chiedere ambedue le tipologie di posto.

Dovrà compilare la domanda nella piattaforma ministeriale Istanze OnLine, utilizzando il modulo domanda per il trasferimento, che potrà trovare nella sezione “mobilità” riservata alla Secondaria I grado dove è titolare

Richiesta “posto normale” e “posto sostegno”

La duplice richiesta relativa alle due tipologie di posto  sarà valida per tutte le preferenze espresse nella domanda di trasferimento, in quanto non sarà possibile differenziare la richiesta per le singole preferenze

Il nostro lettore, che dovrà utilizzare il modulo per il I grado, potrà indicare nella casella 36 l’ordine di gradimento tra le due tipologie di posto (“Posto Normale” e “Posto Sostegno” ), inserendo  opportunamente  la relativa numerazione (1 e 2)

Valutazione della domanda

La domanda sarà valutata in base al punteggio e la valutazione della tipologia di posto sarà fatta secondo l’ordine di priorità indicato dal docente per le diverse preferenze espresse

Con preferenza analitica (singola scuola) verranno progressivamente esaminate le varie tipologie di posto esistenti nella scuola secondo l’ordine espresso dal docente, quindi  prima cattedra posto comune e dopo sostegno (o viceversa a seconda dell’ordine indicato dal docente) nella stessa scuola. Solo in assenza di cattedre per le due tipologie richieste si passa ad analizzare la successiva preferenza analitica (scuola) con le stesse modalità

Con preferenza sintetica viene esaminata la prima tipologia di posto prescelta dal docente nelle caselle del modulo domanda, per tutte le scuole comprese nella singola preferenza sintetica espressa. In assenza di cattedre disponibili, vengono esaminate successivamente, con le medesime modalità, di nuovo tutte le scuole per l’altra tipologia di posto richiesta dal docente.

Per ogni preferenza sintetica le singole scuole vengono esaminate secondo l’ordine indicato nei Bollettini ufficiali pubblicati dall’Ufficio scolastico provinciale

Sarà in ogni caso valutata prima, a parità di precedenze, la domanda del docente con punteggio maggiore

Tutto sulla Mobilità 2019

Invia il tuo quesito a [email protected]

Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.
Per le istituzioni scolastiche. Consulenza specifica e risposta garantita. Gratuitamente [email protected]

Versione stampabile
Argomenti:
ads ads