Trasferimento posto comune/sostegno: la richiesta è per tutte le preferenze

di Giovanna Onnis

item-thumbnail

Nella domanda di trasferimento il docente che chiede anche sostegno comprende nella richiesta tutte le preferenze inserite. Non è possibile escludere una parte delle sedi richieste

Un lettore ci scrive:

Vorrei chiedere il trasferimento in alcune scuole e ambiti avendo in totale 15 preferenze. Insegno nella scuola secondaria di II grado la materia. Essendo abilitato anche sul sostegno volevo sapere se l’opzione sostegno è valevole su tutte le 15 possibili scelte oppure si può limitare solo ad alcune. Ad esempio per trasferirmi in Calabria sarei disponibile a passare sul sostegno. Ma nella scelta concernente Milano invece non sarei disposto a passare sul sostegno ma vorrei solo un trasferimento sulla materia

Il docente titolare su materia, in possesso del titolo di specializzazione sul sostegno, può chiedere, nella domanda di trasferimento, sia posto comune che sostegno compilando  le specifiche caselle nel modulo di domanda

Posto comune /sostegno: con quale ordine si valuta la domanda?

Il docente che chiede ambedue le tipologie di posto potrà indicare nella domanda, contrassegnando le apposite caselle numerate, con quale ordine di priorità desidera venga analizzata la sua richiesta. Nell’ordine espresso verrà analizzata ciascuna preferenza (sia analitica che sintetica) inserita del modulo domanda.

In caso di preferenza analitica (singola scuola) verranno progressivamente esaminate le due tipologie di posto esistenti nella scuola secondo l’ordine espresso dal docente

In caso di preferenza sintetica viene esaminata la prima tipologia di posto prescelta per le scuole comprese nella singola preferenza sintetica espressa. Successivamente, con le medesime modalità, viene esaminata l’altra tipologia di posto, secondo l’ordine indicato dal docente nelle predette caselle del modulo domanda

Non è possibile differenziare le preferenze per tipologia di posto

Il docente che chiede trasferimento sia su posto comune che sul sostegno, indicando l’ordine di priorità, non può escludere dalla richiesta nessuna preferenza. Tutte le scuole richieste, quindi, sia mediante preferenza analitica che sintetica, saranno valutate in relazione alla disponibilità per ambedue le tipologie di posto secondo l’ordine indicato dal docente nella domanda

Conclusioni

Il nostro lettore, quindi, non potrà escludere dalla richiesta di posti sul sostegno le preferenze su Milano, includendo solo le sedi richieste per la Calabria. La sua richiesta su posto comune e sostegno  risulterà valida per qualsiasi sede, sia provinciale che interprovinciale,  inserita nelle preferenze

Tutto sulla Mobilità 2019

Invia il tuo quesito a [email protected]

Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.
Per le istituzioni scolastiche. Consulenza specifica e risposta garantita. Gratuitamente [email protected]

Versione stampabile
ads ads