Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Trasferimento e passaggio di ruolo: con quale ordine vengono disposti?

WhatsApp
Telegram

La mobilità viene disposta in tre fasi distinte con ordine differente per mobilità territoriale e mobilità professionale

Una lettrice ci scrive:

Sono una docente di scuola secondaria di primo grado, adesso vorrei fare il passaggio di ruolo per le superiori. La mia domanda è cosa ha precedenza nella mobilità prima i trasferimenti o i passaggi di ruolo?

La mobilità, in base alle disposizioni contrattuali valide anche per il prossimo anno scolastico, viene disposta in tre distine fasi, ognuna delle quali comprende specifici movimenti

I Fase

Rientrano nella I fase tutti i trasferimenti all’interno del comune di titolarità.

In questi movimenti non viene valutato il punteggio per esigenze di famiglia, indicato nella tabella di valutazione A2 allegata al CCNI

II Fase

Rientrano nella II fase tutti i trasferimenti all’interno della provincia di titolarità in comuni diversi

Sono disposti nella II fase anche i trasferimenti su altra tipologia di posto (da sostegno a posto comune e viceversa) anche se il movimento viene disposto nell comune di titolarità

Per quanto riguarda i trasferimenti da sostegno a posto comune questi vengono realizzati secondo una precisa aliquota che, per il prossimo anno scolastico 2024/25, corrisponde al 50% dei posti disponibili

III Fase

Rientrano nella III fase tutti i trasferimenti interprovinciali e la mobilità professionale, cioè passaggi di cattedra e passaggi d ruolo sia provinciali che interprovinciali

I posti disponibili per questa fase vengono calcolati su precise aliquote sulla disponibilità residua dopo i trasferimenti provinciali.

Su tale disponibilità il 50% è destinato alle immissioni in ruolo e il 50% alla mobilità della III fase. Di questo 50% il 25% spetta ai trasferimenti interprovincialii e l’altro 25% alla mobilità professionale

Ordine dei movimenti

All’interno di ogni fase l’ordine deei movimenti è indicato nella sequenza operativa stabilita nell’Allegato 1 dell CCNI

I trasferimenti provinciali (Fase I e Fase II) precedono tutta la mobilità professionale

La mobilità professionale provinciale precede i trasferimenti interprovinciali

Nel caso indicato dalla nostra lettrice, quindi, il passaggio di ruolo sarà disposto successivamente al trasferimento se i due movimenti interessano la provincia di titolarità

WhatsApp
Telegram
Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.

Corsi di inglese: lezioni ed esami a casa tua. Orizzonte Scuola ed EIPASS, scopri l’offerta per livello B2 e C1