Trasferimento e passaggio di ruolo/cattedra, quante domande? Quale movimento prevale?

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Quante domande deve presentare chi desidera richiedere sia il trasferimento che il passaggio di ruolo o cattedra? Prevale il trasferimento o il passaggio di ruolo? Prevale il trasferimento o il passaggio di cattedra?

Rispondiamo ai succitati quesiti riportando quanto previsto dal CCNI 2019/22, firmato in data odierna.

Trasferimento e passaggio: quante domande?

I docenti, che intendono partecipare alla mobilità sia per il trasferimento che per il passaggio/cattedra, devono presentare domande distinte: una per il trasferimento; una per il passaggio.

Ricordiamo che le domande di passaggio di ruolo e di cattedra sono distinte.

Trasferimento e passaggio: quale movimento prevale

Elenchiamo di seguito i movimenti che prevalgono sugli altri e i casi in cui deve essere il docente a indicare la preferenza:

  • in caso di presentazione di domanda di trasferimento e di passaggio di  passaggi di ruolo, prevale quest’ultimo;
  • nei passaggi di cattedra si seguono le preferenze indicate dal docente;
  • in caso di presentazione di domande di trasferimento, di passaggio di cattedra e di passaggio di ruolo, il conseguimento del passaggio di
    ruolo rende inefficace la domanda di trasferimento o di passaggio di cattedra o il trasferimento o passaggio di cattedra eventualmente già disposti;
  • in caso di richiesta contestuale di trasferimento e passaggio di cattedra il docente deve precisare a quale dei due movimenti intende dare la preferenza; in caso di assenza di tale indicazione prevale il passaggio di cattedra;
  • in caso di più passaggi di cattedra si segue l’ordine di priorità indicato dal docente, nel rispetto dell’ordine della graduatoria e delle precedenze.

Mobilità, firmato il Contratto. Le novità, scarica il testo

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione