Mobilità, docenti possono chiedere sia trasferimento che passaggio di cattedra: quale prevale

di Giovanna Onnis

item-thumbnail

È possibile chiedere contemporaneamente trasferimento e passaggio di cattedra. Quale movimento prevale

Una lettrice ci scrive:

“Quest’anno, concluso il quinquennio di permanenza nel sostegno, farò probabilmente domanda di trasferimento da sostegno a materia e, contemporaneamente, di mobilità professionale verso un’altra classe di concorso. Se ci fosse un posto disponibile per il trasferimento da sostegno a materia (per la mia attuale classe di concorso), rischierei di perderlo se indicassi la mia preferenza per la mobilità professionale (ovvero il passaggio ad altra classe di concorso)? In altri termini: viene prima elaborata comunque la domanda di trasferimento e poi, solo in un secondo momento, la domanda di mobilità professionale, la quale, se viene soddisfatta, annulla la richiesta di trasferimento? Oppure, se esprimo la preferenza per la mobilità professionale, la mia domanda di trasferimento finisce in coda a tutte le altre, e viene elaborata solo dopo le operazioni di mobilità professionale, riducendo così la mia possibilità di tornare al posto comune?”

Il docente in possesso dei requisiti necessari può partecipare contemporaneamente alla mobilità territoriale e professionale.

La nostra lettrice, quindi, avendo superato il vincolo quinquennale sul sostegno può chiedere trasferimento su materia e contemporaneamente, possedendo specifica abilitazione, può chiedere passaggio di cattedra per altra classe di concorso

Trasferimento e passaggio di cattedra: quale movimento prevale

La normativa non prevede una priorità specifica per uno dei due movimenti, trasferimento o passaggio di cattedra, mentre tale priorità è prevista per il passaggio di ruolo, nel caso si presentino contemporaneamente più domande di mobilità, tra cui il passaggio di ruolo.

Nel caso che interessa la nostra lettrice, che intende presentare due domande di mobilità una di trasferimento da sostegno a materia e l’altra di passaggio di cattedra, sarà lei ad indicare nella domanda a quale dei due movimenti intende dare la priorità.

Nel modulo domanda per il passaggio di cattedra c’è una sezione dove viene chiesto a quale movimento si intende dare priorità  (“Nel caso il candidato abbia presentato domanda di trasferimento, preferisce dare precedenza al trasferimento?”) e sarà in base all’indicazione fornita che saranno valutate le due domande

Se per la nostra lettrice è prioritario il trasferimento da sostegno a materia, indicherà questa sua scelta nel modulo domanda e la sua richiesta di passaggio di cattedra sarà presa in considerazione soltanto dopo la valutazione della domanda di trasferimento, se non potrà essere soddisfatta per nessuna delle preferenze espresse nella domanda

Tutto sulla Mobilità 2019

Invia il tuo quesito a [email protected]

Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.
Per le istituzioni scolastiche. Consulenza specifica e risposta garantita. Gratuitamente [email protected]

Versione stampabile
Argomenti:
ads ads