Trasferimenti. Firino: in Sardegna meno insegnanti in mobilità rispetto alle altre regioni italiane

WhatsApp
Telegram

La Regione considera positiva l’intesa siglata tra sindacati e Ufficio scolastico regionale: è un altro passo avanti verso una migliore qualità dell’insegnamento in Sardegna. 

La Regione considera positiva l’intesa siglata tra sindacati e Ufficio scolastico regionale: è un altro passo avanti verso una migliore qualità dell’insegnamento in Sardegna. 

"Siamo soddisfatti – dice l'assessore della Pubblica Istruzione, Claudia Firino – le ultime misure adottate mitigano gli effetti della legge 107/2015 nell'isola. I numeri degli insegnanti interessati alle procedure di mobilità sono decisamente inferiori rispetto alle altre regioni del sud Italia, e ciò ha reso possibile un esito positivo della vicenda, almeno per quest’anno scolastico.

Ho seguito quotidianamente l'evolversi della situazione con l'Ufficio scolastico regionale. La soluzione adottata – afferma la titolare della Pubblica Istruzione – non deve tuttavia in alcun modo costituire un abbassamento della qualità del sostegno didattico dedicato agli studenti con disabilità. Per questo già nel novembre dell’anno scorso avevo sollecitato gli atenei sardi a istituire i Pas, i Percorsi abilitanti speciali rivolti ai docenti per l'ottenimento dell'abilitazione al sostegno, dati i tanti posti disponibili in Sardegna non coperti da personale in possesso del titolo.

La richiesta – dice l’assessore Firino – è stata rinnovata nei giorni scorsi, e sono certa che troverà nelle Università un interlocutore attento e sensibile".

 

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur