Trasferimenti estero su estero: modalità e termini di presentazione delle domande

di redazione
ipsef

Il Maeci ha pubblicato la circolare n. 2 del 28 giugno 2016  "Trasferimenti estero su estero disposti d’ufficio e a domanda del personale scolastico all’estero ai sensi del Decreto Direttoriale n. 3697 del 20 giugno 2016". 

Il Maeci ha pubblicato la circolare n. 2 del 28 giugno 2016  "Trasferimenti estero su estero disposti d’ufficio e a domanda del personale scolastico all’estero ai sensi del Decreto Direttoriale n. 3697 del 20 giugno 2016". 

Nella circolare vengono fornite indicazioni  operative riguardanti i citati trasferimenti d'ufficio e a domanda.

Per quanto riguarda i primi, ossia i trasferimenti d'ufficio, si comunica che, entro 10 giorni dalla pubblicazione della medesima circolare, l'Ufficio competente informa i diretti interessati riguardo al trasferimento disposto nei loro confronti. I docenti interessati, a loro volta, devono rinunciare o accettare il traferimento, utilizzando l'apposito modello (Allegato 2), entro 10 giorni dalla ricezione della comunicazione.

La rinuncia o l'accettazione deve essere inviata via pec all'indirizzo di posta elettronica [email protected], mettendo in copia gli Uffici diplomatici di riferimento per opportuna conoscenza. Qualora il docente interessato presti servizio presso scuole italiane all'estero o scuole europee, deve informare anche le medesime istituzioni scolastiche.

Nel caso in cui non venga effettuata alcuna comunicazione, né di rinuncia né di accettazione, ciò equivarrà alla rinucia e il docente interessato viene restituito ai ruoli metropolitani.

I trasferimenti saranno pubblicati a questo link.

Quanto ai trasferimenti a domanda, il personale interessato utilizza modelli diversi, in base alla scuola di servizio:

  1. il personale in  servizio presso le scuole europee redige la domanda secondo il modello riportato nell'allegato 3;
  2. per personale in servizio presso scuole, corsi e per i Lettori destinati presso Università straniere la domanda deve essere redatta utilizzando l'allegato 4.

I lettori, inoltre, devono allegare alla domanda il proprio curriculum vitae in italiano.

I posti disponibili per i trasferimenti sono riportati nell'allegato 5.

La domanda deve essere inviata via pec, entro 10 giorni dalla pubblicazione della presente circolare,  all'indirizzo di posta elettronica [email protected], avendo cura di mettere in copia gli Uffici diplomatici di riferimento per opportuna conoscenza. Qualora il docente interessato presti servizio presso scuole italiane all'estero o scuole europee, deve informare anche le medesime istituzioni scolastiche.

E' possibile, entro 10 giorni dalla pubblicazione della circolare, revocare la domanda di trasferimento già inviata.

Una volta pubblicate le graduatorie provvisorie degli aspiranti al trasferimento, i docenti, che intendono ricorrere contro le stesse, hanno 4 giorni di tempo per farlo; esaminati eventuali ricorsi, l'Ufficio competente procede alla pubblicazione delle graduatorie definitive e del posto assegnato a ciascun docente e lettore (questo il link per visionare le graduatorie).

Scarica la circolare e gli allegati: 

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
voglioinsegnare