Trasferimenti docenti, potrebbero esserci altre rettifiche?

WhatsApp
Telegram

I trasferimenti e i passaggi di cattedra/ruolo dei docenti per l’a.s. 2019/20 sono stati pubblicati il 24 giugno per tutti i gradi di scuola. 

Accortosi di un errore, il Miur il 26 giugno  ha inviato agli Uffici Scolastici, i file con annullamento o rettifiche dei movimenti già pubblicato.

L’esito delle rettifiche

352 movimenti sono stati annullati (8 posti di scuola dell’infanzia, 14 di primaria, 187 di secondaria di I grado e 143 di secondaria di II grado),

Rettifica movimento: 573.

La rettifica ha riguardato più che altro i docenti che avevano ottenuto passaggio di cattedra/ruolo e che, con la modifica, hanno ottenuto invece il trasferimento nella propria classe di concorso.

In particolare:

  • 259 docenti sono stati soddisfatti sulla medesima preferenza espressa o su  una maggiormente gradita
  • 314 docenti sono stati comunque soddisfatti all’interno delle preferenze espresse.

Potrebbero esserci ancora modifiche alla mobilità?

Questa è la domanda che si pongono adesso i docenti.

Attendiamo cosa dirà il Ministero nell’incontro di domani 2 luglio. In generale va comunque precisato che le rettifiche dopo la pubblicazione degli esiti ci sono sempre state.

Queste rettifiche dipendono da una non corretta compilazione degli organici di diritto, per cui ad as. un docente non trova la cattedra assegnata, scatenando così una reazione a catena.

Apprendiamo ad es. che lo scorso anno le rettifiche effettuate dagli uffici provinciali sono state circa 2.000 (compresi annullamenti dei trasferimenti).

Ci auguriamo non si debba giungere a tali numeri e che quanto accaduto la scorsa settimana sia il punto finale alla mobilità del personale docente per l’a.s. 2019/20.

N.B. Naturalmente il termine rettifica non deve essere inteso solo in senso negativo, perché a volte la rideterminazione dell’organico ha portato anche all’ampliamento dei movimenti.

WhatsApp
Telegram

Concorso a cattedra ordinario secondaria, il corso: con esempi di prova orale già pronti e simulatore EDISES per la prova scritta. A 150 EURO