Argomenti Didattica

Tutti gli argomenti

Tradizioni pasquali da tutto il mondo da insegnare a scuola: non ne esistono due completamente uguali

WhatsApp
Telegram

Mentre decorare le uova di Pasqua, raccogliere caramelle dal coniglietto pasquale e vestirsi con pastelli dalla testa ai piedi è comune nelle celebrazioni pasquali di alcuni Paesi, ogni nazione del mondo ha la propria serie di tradizioni pasquali che potrebbero sorprenderti. Dai combattimenti in acqua per le strade di tutta la Polonia, alla lettura di romanzi gialli in Norvegia, alla sostituzione del coniglietto pasquale con il Bilby pasquale in Australia, ciò che le persone fanno durante la Settimana Santa o la Pasqua stessa varia da cultura a cultura e persino da regione a regione all’interno dello stesso paese. Parlare di Pasqua a scuola senza legare questa festività alle modalità variegate di festeggiarla nel mondo, è cosa riduttiva. la globalizzazione dovrebbe insegnarci ad amare la conoscenza più d’ogni altra cosa.

Ogni tradizione pasquale ha la sua origine

Non importa dove ti trovi nel mondo, ogni tradizione pasquale ha la sua origine, scrivono Christy Piña e Alexis Hobbs. Negli Stati Uniti, le tradizioni natalizie iniziarono quando gli immigrati tedeschi che si stabilirono in Pennsylvania portarono con sé le loro storie di una lepre che deponeva le uova chiamata “Osterhase”, ha riferito “The History Channel”. La dea Ostara – o Eostre o Eastre -, dea germanica della fertilità legata alla rinascita primaverile, avrebbe trasformato un uccello in un leprotto, il quale avrebbe ancora avuto la facoltà di deporre uova nel periodo a lei dedicato, ovvero quello in coincidenza con la Pasqua.

I bambini facevano i nidi dove la lepre deponeva le sue uova colorate. Nel tempo, l’usanza si diffuse in tutto il paese e si espanse fino a includere le consegne del mattino di Pasqua come cioccolatini e altre caramelle natalizie. Alla fine, i cesti pasquali hanno sostituito i nidi e il coniglietto pasquale ha sostituito la lepre, secondo la Storia. Le uova di Pasqua sono probabilmente legate alle tradizioni pagane, considerando che le uova stesse rappresentano un antico simbolo di nuova vita, che era associato alle feste pagane primaverili, riporta la pubblicazione. Nel cristianesimo, le uova sono il simbolo della risurrezione di Gesù e la loro decorazione ha segnato la fine del periodo di penitenza e digiuno noto come tempo quaresimale.

Le tradizioni pasquali alle Bermuda

Celebrare la Pasqua – per Christy Piña e Alexis Hobbs – è un affare del fine settimana sulla bellissima isola britannica. I festeggiamenti iniziano venerdì con il Good Friday KiteFest, apprezzato sia dalla gente del posto che dai visitatori, secondo “Go to Bermuda,” il sito di viaggi dell’isola. Le persone che vogliono festeggiare si recano in alcune parti dell’isola per mostrare e far volare i loro aquiloni fatti in casa, spesso con disegni geometrici audaci. Durante il fine settimana, la gente mangia merluzzo e tradizionali focacce calde. E la domenica di Pasqua, i Bermudiani partecipano ai servizi all’alba che si tengono su diverse pesche in tutta l’isola.

Tradizioni pasquali nelle filippine

Le Filippine sono un paese prevalentemente cattolico, quindi ha senso che i suoi abitanti prendano molto sul serio la Pasqua. Secondo DW Akademie, un sito di notizie, ogni anno il Venerdì Santo, alcune persone nel nord delle Filippine vengono inchiodate alle croci per onorare la crocifissione di Gesù. Sebbene la Chiesa cattolica abbia disapprovato queste pratiche, è una tradizione annuale che attira migliaia di turisti.

Tradizioni pasquali ad Antigua Guatemala

Secondo Condé Nast Traveller, Antigua, nel sud del Guatemala, copre le sue strade con tappeti colorati durante la Settimana Santa in preparazione della processione del Venerdì Santo. I lunghi tappeti sono fatti di fiori, segatura colorata, frutta, verdura e sabbia. Sono spesso coperti da scene importanti per gli artisti che li realizzano, dalla religione alle tradizioni Maya, alla natura e alla storia guatemalteca.

Tradizioni pasquali nel Messico

Le celebrazioni pasquali in Messico variano a seconda della regione nell’arco di due settimane: la settimana che precede la Pasqua e la settimana successiva. In regioni molto devote come Taxco, ci sono rievocazioni fisiche della Settimana Santa, secondo Journey Mexico, una compagnia di viaggi locale. Un’altra tradizione messicana è il rogo dei Giuda in cui le persone producono Giuda giganti di cartapesta e le fanno saltare in aria con fuochi d’artificio. D’altra parte, The Culture Trip ha riferito che alcune regioni preferiscono celebrazioni più semplici, come una processione silenziosa per la città o la visita di 12 chiese in 12 giorni.

Tradizioni pasquali in Australia

Nel 1991, “Rabbit-Free Australia” ha lanciato una campagna per sostituire il coniglietto pasquale con il Bilby pasquale, o bandicoot dalle orecchie di coniglio. Perché il passaggio? In Australia, i conigli sono ampiamente considerati parassiti per la distruzione dei raccolti e della terra. Le aziende ora producono cioccolatini per Pasqua, secondo l’Huffington Post, con i proventi a favore degli animali in via di estinzione.

Tradizioni pasquali a Firenze

A Firenze, si celebra una tradizione pasquale da 350 anni conosciuta come “Scoppio del Carro”, o “esplosione del carro”. Un carro decorato pieno di fuochi d’artificio viene condotto per le strade della città da persone in costumi colorati del XV secolo prima di fermarsi fuori dal Duomo. L’Arcivescovo di Firenze accende poi una miccia durante la messa pasquale che conduce all’esterno al carro e accende un vivace spettacolo pirotecnico. Il significato dietro l’usanza risale alla Prima Crociata e ha lo scopo di garantire un buon raccolto.

Tradizioni pasquali in Finlandia

I bambini in questo paese scandinavo si travestono come streghe e vanno a mendicare uova di cioccolato per le strade con facce truccate e sciarpe intorno alla testa, portando mazzi di ramoscelli di salice decorati con piume. In alcune parti della Finlandia occidentale, le persone bruciano falò la domenica di Pasqua, una tradizione nordica derivante dalla convinzione che le fiamme allontanino le streghe che volano sulle scope tra il Venerdì Santo e la Domenica di Pasqua.

Le tradizioni pasquali in Polonia

Versare acqua l’uno sull’altro è una tradizione pasquale polacca chiamata Śmigus-dyngus, secondo “Culture Trip”, un’istituzione culturale che promuove la cultura polacca in tutto il mondo. Il lunedì di Pasqua, le persone cercano di inzupparsi a vicenda con secchi d’acqua, pistole ad acqua. La leggenda dice che le ragazze che si bagnano durante il “Lunedì di Pasqua” si sposeranno entro l’anno.

Tradizioni pasquali a Haux in Francia

Non dimenticare una forchetta se ti trovi in questa città della Francia meridionale il lunedì di Pasqua. Ogni anno una gigantesca frittata viene servita nella piazza principale della città, secondo Atlas Obscura. E quando diciamo gigante, intendiamo gigante: la frittata utilizza più di 15.000 uova e nutre fino a 1.000 persone. La storia racconta che quando Napoleone e il suo esercito stavano viaggiando attraverso il sud della Francia, si fermarono in una piccola città e mangiarono omelette, riporta la pubblicazione. A Napoleone piacque così tanto che ordinò ai cittadini di raccogliere le uova e di preparare una gigantesca frittata per il suo esercito il giorno successivo.

Le tradizioni pasquali a Corfù in Grecia

La mattina del Sabato Santo, il tradizionale “lancio di pentole ” si svolge sull’isola greca di Corfù, ha riferito Reuters. Le persone lanciano pentole, padelle e altri oggetti di terracotta spesso pieni d’acqua dalle finestre, fracassandole per strada. Alcuni dicono che l’usanza derivi dai veneziani, che a Capodanno gettavano via tutti i loro vecchi oggetti, osserva la pubblicazione. Altri credono che il lancio dei vasi dia il benvenuto alla primavera, a simboleggiare i nuovi raccolti che saranno raccolti nei nuovi vasi.

Tradizioni pasquali in Norvegia

Secondo “Visit Norway”, la Pasqua nel paese è un momento popolare per leggere romanzi gialli e sciare. Si dice che la tradizione abbia avuto inizio nel 1923, quando un editore di libri ha promosso il suo nuovo romanzo poliziesco sulle prime pagine dei giornali. Le pubblicità assomigliavano così tanto alle notizie che la gente non sapeva che si trattava di una trovata pubblicitaria, quindi ha ricevuto un’enorme attenzione. E così è nata la tradizione.

Le tradizioni pasquali nella Città del Vaticano

Il Venerdì Santo, il Papa commemora la Via Crucis, iniziando dal Colosseo (tranne in questi ultimi due anni che, per via della pandemia ha celebrato in piazza San Pietro), ha riferito la BBC. I presenti alla processione reggono i ceri e si fanno strada intorno all’anfiteatro e fino al Colle Palatino, fermandosi 14 volte lungo il percorso per rappresentare le 15 stazioni della Via Crucis. La Messa viene celebrata la sera del Sabato Santo e la Domenica di Pasqua, migliaia di visitatori si riuniscono in Piazza San Pietro per attendere la benedizione del Papa dal balcone della chiesa, noto come “Urbi et Orbi” (“Alla città e al mondo”). Naturalmente il COVID-19 ha ridimensionato le celebrazioni, azzerando, di fatto, la partecipazione dei fedeli.

Le tradizioni pasquali in Spagna

Il Giovedì Santo nella città medievale di Verges, in Spagna, viene eseguita la tradizionale “dansa de la mort ” o “danza della morte”, secondo il sito ufficiale della Costa Brava, la regione costiera della Spagna dove si trova Verges. Per ricostruire le scene della Passione, tutti si vestono con costumi da scheletro e sfilano per le strade. La processione si conclude con spaventosi scheletri che trasportano scatole di cenere. La danza macabra inizia a mezzanotte e continua per tre ore fino al mattino presto.

Tradizioni pasquali a Washington DC

Per oltre 130 anni, la Casa Bianca ha ospitato l’Easter Egg Roll nel suo South Lawn. L’attività principale consiste nel rotolare un uovo sodo colorato con un grande cucchiaio da portata, ma ora l’evento vanta molti altri divertimenti, come gruppi musicali, caccia alle uova, sport e artigianato.

Tradizioni pasquali in Ungheria

“Sprinklin”, una popolare tradizione pasquale ungherese, secondo il sito web ungherese ItsHungarian, si osserva il lunedì di Pasqua, noto anche come “Ducking Monday”. I ragazzi spruzzano scherzosamente profumo o acqua profumata sulle ragazze dopo aver ottenuto il permesso di farlo. I giovani uomini versavano secchi d’acqua sulla testa delle giovani donne, ma ora spruzzano profumo, acqua di colonia o semplicemente acqua e chiedono un bacio. Le persone credevano che l’acqua avesse un effetto purificante, curativo e di induzione della fertilità.

Tradizioni pasquali Gerusalemme in Israele

Avendo luogo nella città in cui si crede che Gesù sia stato crocifisso, i cristiani celebrano il Venerdì Santo percorrendo lo stesso percorso che Gesù fece il giorno in cui fu inchiodato sulla croce, secondo Tourist Israel, una compagnia turistica. Prendendo atto del suo dolore in quel fatidico giorno, alcuni di coloro che partecipano portano con sé una croce in ricordo. La domenica di Pasqua, molti pellegrini partecipano a un servizio in chiesa a Garden Tomb, l’area che si ritiene sia stata sepolta di Gesù.

Pasqua a Prizzi in Sicilia

A Prizzi, in Sicilia, “lu ballu du diavuli” è una rappresentazione di diavoli della gente del posto che indossano maschere terrificanti di zinco e vestiti con vesti rosse”. Quelli vestiti in costume infastidiscono quante più “anime” possono (il che significa davvero far loro pagare da bere) prima del pomeriggio in cui la Vergine Maria e il Cristo risorto salvano la situazione mandando via i demoni con gli angeli. Il trionfo di Dio, dunque, nel giorno della sua Resurrezione.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur