Totoministri, ecco tutti i nomi: tu chi vorresti? Partecipa al sondaggio

di Anselmo Penna
ipsef

item-thumbnail

Impazza il totoministro, questa mattina Conte salirà al Quirinale per presentare la lista ufficiale. Per il Ministero dell’istruzione si sono fatti molti nomi in questi giorni. Vediamo quali sono.

Vincezo Spadafora, originario di Afragola, deputato del’M5S e attuale garante per l’infanzia e l’adolescenza.

Nicola Morra, uomo del Movimento 5 Stelle e che al momento occupa la posizione di presidente dell’Antimafia.

Lorenzo Fioramonti, eletto nel gennaio del 2018 con il Movimento 5 Stelle, è stato nominato sottosegretario del Ministro Bussetti, insieme a Salvatore Giuliano.

Marina Sereni, Partito Democratico, che ha avuto dal 21 marzo 2013 al 22 marzo 2018 incarico di vicepresidente della Camera dei deputati.

Alberto Bonisoli. M5S: dal 1º giugno 2018 ministro dei beni e delle attività culturali nel governo Conte. Dal 2012, come riferisce Wikipedia, è direttore della Nuova accademia di belle arti di Milano, è stato anche decano, dal 2008 al 2013, della Domus Academy, scuola di design di Milano.

Dario Franceschini, direttore della Nuova accademia di belle arti di Milano, è stato anche decano, dal 2008 al 2013, della Domus Academy, scuola di design di Milano.

Roberto Cingolani, non appartenente a partiti politici, tecnico puro: è un fisico italiano, direttore scientifico dell’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) di Genova.

Anna Ascani, renziana, è stata membro della VII commissione cultura nelle ultime due legislature.

VOTA

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione