Toti: in Europa si è già riaperto, in Italia si discute su come e su quando

Stampa

La questione del ritorno in classe tiene ancora banco sugli organi di informazione. Si susseguono le dichiarazioni dei principali attori politici. Le Regioni, in particolare, chiedono garanzie.

“Anche sulla scuola il governo non ha brillato. E’ dovuta intervenire la Conferenza delle Regioni imponendo un po’ di buon senso. Ancora una volta, il governo si è incastrato in teoremi, ideologia e pochissima praticità. Nel resto d’Europa le scuole hanno già aperto, in Italia si discute ancora sul come e se quel come è possibile”.

Così il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, al programma radiofonico “Centocitta’” su Radio1 Rai.

“L’80% delle scuole in Italia non ha la certificazione anti-sismica- ricorda il governatore – e ora pensiamo di recuperare altri edifici dismessi nel mese di agosto, in un Paese in cui per fare un appalto da due milioni servono otto anni. Chi ha fatto questo piano deve essere uno straniero”.

Leggi anche

Rime buccali, queste sconosciute: il lessico oscuro dei burocrati

Azzolina: i divisori in plexiglass sono sempre stata una bufala

Rientro a scuola, Azzolina: ingressi scaglionati e banchi singoli, su mascherina si deciderà nella seconda metà di agosto

Stampa

Come fare educazione civica Digitale: dagli ambienti digitali alle fake news, dal Sexting alla netiquette. Corso con iscrizione e fruizione gratuite