Torino: modalità assegnazione cattedre di sostegno. Continua l’inchiesta di Orizzonte Scuola sui criteri adottati nelle varie province

Di Lalla
WhatsApp
Telegram

Malvina Galofaro – Gentile redazione, sono un’insegnante precaria da circa vent’anni, inserita nelle graduatorie a esaurimento della provincia di Torino e, in particolare, collocata tra le prime posizioni negli elenchi di sostegno della scuola secondaria di I e II grado. Vorrei porre all’attenzione dei colleghi, inseriti negli elenchi di sostegno della provincia di Torino, delle varie organizzazioni sindacali del territorio, e di tutti coloro che, a  vario titolo, fossero interessati, quanto accaduto in sede di riunione del GLH provinciale, in data 16 maggio 2012, per trovare riscontro sulla correttezza dell’operazione e, in caso contrario, per intervenire, affinché si rispetti la normativa e si proceda senza ledere i diritti di nessuno.

Malvina Galofaro – Gentile redazione, sono un’insegnante precaria da circa vent’anni, inserita nelle graduatorie a esaurimento della provincia di Torino e, in particolare, collocata tra le prime posizioni negli elenchi di sostegno della scuola secondaria di I e II grado. Vorrei porre all’attenzione dei colleghi, inseriti negli elenchi di sostegno della provincia di Torino, delle varie organizzazioni sindacali del territorio, e di tutti coloro che, a  vario titolo, fossero interessati, quanto accaduto in sede di riunione del GLH provinciale, in data 16 maggio 2012, per trovare riscontro sulla correttezza dell’operazione e, in caso contrario, per intervenire, affinché si rispetti la normativa e si proceda senza ledere i diritti di nessuno.

La questione è la seguente. Al fine di ridistribuire i docenti, per l’A.S. 2012/13, tra i diversi ordini di scuola e per iniziare a riequilibrare, prioritariamente, la dotazione organica di diritto della Scuola Secondaria di II grado, rispetto agli altri ordini di scuola, i venticinque posti in più, rispetto al precedente anno scolastico, assegnati dall’USR alla provincia di Torino, saranno attribuiti all’ organico di diritto della Scuola Secondaria di II grado e, con essi, altri sedici posti sottratti all’organico di diritto della Scuola Secondaria di I grado.

La lettura, nel verbale, di quanto sopra riportato mi ha procurato una notevole preoccupazione, oltre a diversi dubbi. Vado per ordine. La preoccupazione nasce dalla possibilità concreta, a mio parere, che, per il prossimo anno scolastico, la Scuola Secondaria di I grado della provincia di Torino possa vedere azzerata la disponibilità in organico di diritto e, di conseguenza, di eventuali immissioni in ruolo. Per quanto è di mia conoscenza, infatti, a oggi l’organico di diritto della Scuola Secondaria di I grado, per l’A.S. 2012/13, sarebbe stato costituito proprio da sedici posti, provenienti dai trasferimenti e da una quota residua dell’anno scolastico 2011/12, rispettivamente in numero di nove e sette posti, per un totale di sedici.

Quanto ai dubbi, invece, riguardano l’aspetto normativo, poiché mi chiedo se vi sono riferimenti che prevedano la possibilità di assegnare tutti i nuovi posti in organico di diritto a un unico grado d’ istruzione e di sottrarre posti, già da anni, in organico di diritto a un grado d’istruzione per trasferirli a un altro. Infine, se tale procedura, con le relative conseguenze, che decide il destino professionale di molti docenti, non preveda l’informazione e la partecipazione di tutte le organizzazioni sindacali presenti nel territorio, ai fini di un’equa contrattazione, e non l’esclusiva presenza di una delegazione dei COBAS, confederazione che, peraltro, ha perorato la causa dell’aumento dei posti in organico di diritto nella scuola secondaria di II grado.

Chiedo, quindi, a quanti avessero risposte chiarificatrici di renderle pubbliche o a chi, come me, ha qualche perplessità sulle procedure messe in atto, di contattarmi per un’azione congiunta, informare e sollecitare le organizzazioni sindacali, al fine di fare chiarezza. Il mio indirizzo di posta elettronica è: [email protected]

_____

Criteri per le cattedre di diritto tra le 4 aree di sostegno nelle scuole superiori. Segnala a Orizzonte Scuola

Catanzaro

Abruzzo

Foggia

WhatsApp
Telegram

Concorso ordinario infanzia e primaria incontri Zoom di supporto al superamento della prova scritta. Affidati ad Eurosofia