Torino. Cattedre di sostegno a insegnanti di ruolo non specializzati. Protesta Cobas

Di
Stampa

Comunicato Cobas Torino – Senza stupore (!!!) leggiamo l’ennesima circolare dell’AT di Torino ( Prot. n.13112, n. 167 del 17 Luglio 2014 ) che “chiede” ai docenti “privi di specializzazione su sostegno delle scuole Primaria ed Infanzia” di consegnare una domanda cartacea per gli utilizzi dell’a.s. 2014/2015.

Comunicato Cobas Torino – Senza stupore (!!!) leggiamo l’ennesima circolare dell’AT di Torino ( Prot. n.13112, n. 167 del 17 Luglio 2014 ) che “chiede” ai docenti “privi di specializzazione su sostegno delle scuole Primaria ed Infanzia” di consegnare una domanda cartacea per gli utilizzi dell’a.s. 2014/2015.

Verrebbe da dire “siamo alle solite” ma, dopo le varie mobilitazioni degli ultimi anni, non siamo più disposti a rimanere in silenzio e denunciamo, con forza, l’ennesimo atto ILLEGALE perpetrato dall’amministrazione (e da chi firma i contratti regionali) ai danni dei bambini/ragazzi disabili e dei docenti specializzati.

RIBADIAMO, ANCORA UNA VOLTA, CHE:

NON E’ LEGALE assegnare posti di sostegno a non specializzati prima di essersi accertati dell’esaurimento delle graduatorie degli specializzati (e ciò non solo per rispettare la priorità degli specializzati, quanto per garantire un diritto sacrosanto agli alunni diversamente abili).

E’ costituzionalmente evidente che tutti i ragazzi e le ragazze diversamente abili abbiano diritto ad essere seguiti da un docente specializzato e, se gli utilizzi di non specializzati vengono fatte prima delle nomine da graduatorie permanenti, è evidente che questo diritto viene loro negato.

Non vi è traccia nel CCNI sugli utilizzi, della possibilità di chiedere l’utilizzo per il sostegno per gli insegnanti NON SPECIALIZZATI (a meno che non siano in condizione di soprannumero, cosa che non ESISTE nella Scuola Primaria e dell’Infanzia; e comunque, gli eventuali utilizzi, devono essere predisposti SOLO DOPO l’assegnazione di tutte le cattedre al personale specializzato inserito nelle GAE e nelle graduatorie d’Istituto!!!)

il CCNI sugli utilizzi, anzi, ribadisce che “Le operazioni per la copertura dei posti di sostegno, mediante utilizzazione a domanda dei docenti non forniti del prescritto titolo e titolari su posto comune,saranno disposte dopo aver accantonato un numero di posti di sostegno corrispondente ai docenti specializzati aspiranti a rapporto di lavoro a tempo indeterminato e determinato”(cioè personale incluso in graduatorie ad esaurimento, in quelle di IV fascia e in quelle di 1° e 2° Fascia d’Istituto)

E allora perchè l’AT di Torino, continua a praticare questa illegalità???

Non abbiamo, evidentemente, risposte “logiche” se non quella, la solita, del risparmio….ai danni dei più deboli.

Ma un’altra domanda sorge spontanea: è mai possibile che i sindacati “rappresentativi” regionali (la Flc/Cgil, in particolare), quelli che si vantano di difendere la legge 104, la scuola italiana e la cultura dell’integrazione, in totale segretezza e senza alcun comunicato ufficiale siglano accordi che permettono a docenti senza alcuna specializzazione di operare sul sostegno??

NON SIAMO PIU’ DISPOSTI AD ACCETTARE SIMILI ILLEGALITA’

CHIEDIAMO IL RITIRO IMMEDIATO DELLA CIRC. 167 DEL 17 LUGLIO 2014.

In caso contrario, se dovessimo verificare che è stato utilizzato personale privo di specializzazione prima delle assegnazioni al personale specializzato, ci rivolgeremo a tutti gli organi competenti per far rispettare la legge 104 e il contratto nazionale sugli utilizzi.

Facciamo appello agli insegnati, ai genitori, ai vari coordinamenti in difesa del diritto all’integrazione affinchè si mobilitino e blocchino l’ennesima “vergogna” torinese!!!!

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur