Topi nei corridoi, mattonelle rotte, aule sovraffollate, bagni inagibili: a Rieti divampa la protesta degli studenti

WhatsApp
Telegram

Protesta degli studenti di alcune scuole della provincia di Rieti: si portano alla luce le condizioni preoccupanti dei loro istituti.

Su Fanpage si leggono le lamentale degli studenti che si sentono trattati come “studenti di serie B” in una provincia che ritengono spesso dimenticata.

Gli studenti descrivono situazioni allarmanti: topi nei corridoi, mattonelle rotte, aule sovraffollate con riscaldamenti difettosi, e bagni inagibili. La situazione ha raggiunto un punto critico la settimana scorsa quando un incendio è scoppiato vicino al complesso scolastico, evidenziando la mancanza di misure di sicurezza adeguate.

La situazione ha attirato l’attenzione delle autorità locali. La presidente della provincia di Rieti ha visitato le scuole, venendo a contatto diretto con le condizioni segnalate. In risposta, ha promesso interventi immediati per risolvere alcune delle questioni più urgenti. Gli studenti hanno presentato un piano di rivendicazioni, chiedendo miglioramenti a lungo termine, tra cui la costruzione di nuovi spazi come un’aula magna, aule studio e biblioteche.

Le parole della presidente sembrano aver dato un certo slancio: squadre di operai sono arrivate per iniziare i lavori di riparazione. Gli studenti rimangono speranzosi ma vigili, sottolineando l’importanza di avere spazi adeguati e sicuri per l’istruzione.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri