Toccafondi, servono progetti contro dispersione, stanziati 40 milioni

Stampa

“Contro la dispersione è fondamentale attivare azioni e progetti in collaborazione tra scuole e territorio, per permettere ai ragazzi di fare esperienze diretta per far emergere le loro attitudini. In Italia il tasso di dispersione scolastica, sceso dal 17% al 14,7% negli ultimi anni, è ancora troppo alto soprattutto in alcune zone del nostro paese ed in alcuni indirizzi scolastici, l’obiettivo che abbiamo è quello di raggiungere quanto prima il 10% media richiesta dall’Europa. Per questo occorre remare tutti dalla stessa parte”.

Questo quanto dichiarato dal Sottosegretario al Miur, Gabriele Toccafondi, questa mattina all’ITI Leonardo da Vinci di Firenze all’iniziativa “Da Vinci al Futuro. Idee geniali per la Firenze del domani”, attività contro la dispersione scolastica organizzata dall’Ente Cassa di Risparmio di Firenze in collaborazione con l’istituto fiorentino.

“Occorre un’azione congiunta con quelle realtà del territorio che mettendo a disposizione degli studenti le loro competenze possono, insieme alla scuola, far emergere tutte quelle che sono le potenzialità che i nostri giovani hanno evitando che lascino il loro percorso formativo. Per il Miur – continua Toccafondi – la lotta alla dispersione scolastica è centrale. Per questo anno, sono stati stanziati 40 milioni di euro per le scuole per finanziare progetti, azioni, percorsi, iniziative e buone pratiche legate alla diffusione su scala nazionale di un sistema di orientamento continuo e di contrasto alla dispersione scolastica. Occorre continuare su questa scia cercando di mettere a sistema le buone pratiche delle scuole con le esperienze positive che realtà extra scolastiche mettono in campo a sostegno della crescita dei giovani”.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur