Toccafondi: autonomia alle scuole, responsabilità agli insegnanti, valutazione del merito. No a genitori sindacalisti dei figli

Il Sottosegretario all’istruzione Toccafondi ha commentato al Corriere Fiorentino il sondaggio promosso dal “Gruppo di Firenze per la scuola del merito e della responsabilità”, in base al quale gli italiani vogliono una scuola più severa e rigorosa.

Secondo Toccafondi invece occorre buon senso, praticando quindi una via di mezzo senza cedere agli estremismi.

I genitori non devono farsi sindacalisti dei figli, altrimenti viene meno l’aspetto educativo e i docenti e la scuola perdono di autorevolezza; occorre ricostruire il rapporto scuola-famiglia. Occorre dare, dice Toccafondi, “autonomia alle scuole, responsabilità agli insegnanti e valutazione del merito”.

Il nuovo esame di Stato, aggiunge, va verso questa direzione, perché sarà più obiettivo, in quanto la valutazione non sarà solo sulle prove ma anche sul percorso fatto nel triennio e sulle competenze che vanno dall’informatica alle lingue, non mancherà il colloquio orale che darà spazio anche alle esperienze fatte, come quella dell’alternanza scuola-lavoro. Si arriverà ad una valutazione più bilanciata e ragionevole, conclude Toccafondi.

I risultati del sondaggio della Scuola di Firenze

La scuola deve essere più severa su condotta e più esigente su preparazione studenti, utili i compiti a casa. Sondaggio

Preparazione concorsi, TFA e punteggio in graduatoria con CFIScuola!