Titoli di studio per diventare insegnanti e requisiti concorso scuola secondaria

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Giungono in redazione diversi quesiti in merito ai titoli di studio per accedere all’insegnamento.

Rispondiamo ai quesiti posti e ricordiamo anche quali requisiti sono richiesti per partecipare ai concorsi presso la scuola secondaria di primo e secondo grado.

Titoli studio

Si può accedere all’insegnamento nella scuola dell’infanzia e primaria con il diploma magistrale conseguito entro l’a.s. 2001/2002 oppure con la laurea in SFP.

Nella scuola secondaria si può accedere con la laurea oppure con il diploma nel caso degli insegnanti tecnico pratici.

Tutte le indicazioni relative ai titoli di studio d’accesso e alle classi di concorso della scuola secondaria sono contenute nel DPR 19/2016 come modificato dal DM n. 259/2017.

Gli interessati devono verificare se la propria laurea sia completa per l’accesso alle varie classi di concorso (con tutti i crediti e le materie previste) nelle tabelle allegate al succitato DPR 19/2016, come modificato dal DM 259/2017.

Scarica la tabella A, dove sono riportate le classi di concorso per la scuola secondaria di primo e secondo grado e le corrispondenze con le classi di concorso di cui alle Tabelle A e D, allegate al DM del 30 gennaio 1998.

Scarica la tabella B, dove sono riportate le classi di concorso a posti di insegnante tecnico-pratico e le corrispondenze con le classi di concorso di cui alla Tabella C allegata al DM del 30 gennaio 1998.

Nuovo concorso

Ricordiamo agli interessati che la legge di bilancio ha modificato le procedure di accesso ai ruoli nella scuola secondaria, novellando quanto previsto dal D.lgs. 59/2017.

Al prossimo concorso sarà possibile partecipare anche con la sola laurea più 24 CFU nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche.

Requisiti concorso

Riportiamo, per completezza di informazione, i requisiti richiesti per partecipare ai prossimi concorsi nella scuola secondaria.

Per i posti comuni:
  • abilitazione specifica sulla classe di concorso oppure
  •  laurea (con piano di studio completo per l’accesso a quella classe di concorso) e 24 CFU nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche oppure
  • abilitazione per altra classe di concorso o per altro grado di istruzione, fermo restando il possesso del titolo di accesso alla classe di concorso richiesta (no 24 CFU) oppure
  • laurea + 3 anni di servizio svolti negli ultimi otto (no 24 CFU). Si partecipa per una delle classi di concorso per cui si ha  un anno di servizio.

Per i posti di insegnante tecnico-pratico:

  • diploma valido per l’accesso alla classe di concorso richiesta fino al 2024/15 (no 24 CFU) poi abilitazione o laurea triennale

Per i posti di sostegno:

  • requisiti (quelli per i posti comuni oppure quelli per i posti di ITP) più il titolo di specializzazione su sostegno.

Per chi accede solo con la laurea e non raggiunge il requisito delle tre annualità di servizio, i 24 CFU in discipline antropo – psico – pedagogiche ed in metodologie e tecnologie didattiche costituiscono requisito di accesso

N.B. il conseguimento dei 24 CFU non dispensa dai CFU eventualmente mancanti nel piano di studi, che vanno integrati per l’accesso alla classe di concorso specifica.

Qui tutto sui 24 CFU

Versione stampabile
anief banner
soloformazione