Titoli all’estero, qualcosa si muove: i ripetuti interventi di Anief al ministero dell’Istruzione e del Merito stanno dando i primi risultati

WhatsApp
Telegram

Con data 1° febbraio 2023, è stata pubblicata la prima nota n. 3459 operativa da parte della Direzione del Dipartimento del sistema educativo di istruzione e formazione riguardante la procedura di valutazione delle domande di riconoscimento e sulle procedure commissariali in corso, attivate dal Tar Lazio a seguito delle diffide proposte sulla base della sentenza n. 22/2022 dell’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato proprio a proposito della validità dell’abilitazione all’insegnamento e della specializzazione su sostegno conseguite all’estero.

“Anief – annuncia il suo presidente nazionale Marcello Pacifico – in settimana avvierà una ricognizione permanente dei titoli conseguiti dai propri associati all’estero per preparare una specifica istruttoria e rendere più rapida la procedura di valutazione della domanda a suo tempo presentata, tanto più utile laddove vi è una procedura commissariale in corso. Il riconoscimento del titolo è funzionale allo scioglimento della riserva per l’affidamento dei contratti, per il quale si è chiesta specifica nota.

Nel frattempo, come già annunciato nei giorni scorsi, la prossima settimana sarà riattivata la procedura di adesione ai ricorsi individuali per tutti coloro che non hanno ancora inviato la specifica diffida propedeutica per richiedere al Tar Lazio l’attivazione della procedura commissariale, a seguito del silenzio rispetto alla domanda di valutazione a suo tempo presentata. Le attività sono coordinate dal Dipartimento nascente Diamante Anief con Raffaele Nucera dopo la visita del presidente nazionale in Romania.

WhatsApp
Telegram

Storia di Giacomo Matteotti che sfidò il fascismo: una grande lezione di educazione civica per tutti. Webinar gratuito