Titoli all’estero, Pacifico (Anief): “Bisogna che il ministero li riconosca celermente”

WhatsApp
Telegram

Dopo la plenaria, visto l’orientamento del Tar Lazio, Anief dà istruzioni per ottenere entro pochi mesi una risposta; infatti, le recenti sentenze brevi del tribunale amministrativo del mese di gennaio 2023, seguite alle sentenze dell’adunanza plenaria del Consiglio di Stato nn. 19 e 20 del 28 e 29 dicembre 2022 commentate negli ultimi numeri del 26 e 27 gennaio 2023 del Massimario, segnano una linea di indirizzo chiara: il Ministero dell’Istruzione e del Merito deve rispondere in tempi certi alle domande di riconoscimento.

A proposito di ciò Marcello Pacifico, presidente nazionale del sindacato Anief, ha rilasciato un’intervista all’agenzia Italia stampa: “bisogna che il ministero dia risposte celeri, riconosca i titoli all’estero per poter permettere il loro impiego nell’istruzione. È importante richiedere il modello di diffida che ha predisposto Anief per poter sbloccare questa situazione e finalmente, dopo il riconoscimento di questi titoli, poter lavorare e spenderli nel mondo della scuola”.

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno IX ciclo. Corso online per il superamento della prova scritta e orale: promozione Eurosofia a soli 70€