Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

TFS statali tramite banche con interessi agevolati: funziona oppure no?

Stampa
TFR

Anticipo TFS richiedile alle banche con tassi di interessi agevolati: ma la procedura sta funzionando correttamente?

Sono una docente andata in pensione a settembre 2020 con pensione anticipata dopo 42 anni e 10 mesi di servizio.Poiché ho necessità di riscuotere somma che mi spetta, vorrei sapere se è entrata in vigore la norma ( o legge) su anticipo TFS agli statali attraverso banche con interessi agevolati.Sul web leggo offerte di banche che fanno tale servizio ma non mi pare facciano parte della suddetta legge. Io credo si sia tutto, come spesso accade? Impantanato nei meandri della macchina statale.In attesa di cortese risposta saluto cordialmente.

L’anticipo del TFS previsto dal decreto 4/2019 è entrato finalmente in vigore da poco. Anche se è rimasto, utilizzando le sue parole, “impantanato nei meandri della macchina statale” per circa un anno e mezzo.

Esiste una piattaforma del governo in cui è possibile reperire tutte le informazioni al riguardo, dalla documentazione richiesta per presentare domanda all’elenco delle banche che hanno sottoscritto l’accordo in convenzione.

Sulla piattaforma, che può trovare al seguente link https://lavoropubblico.gov.it/anticipo-tfs-tfr si rende operativa la possibilità di anticipo TFS previsto dal decreto 4/2019 e si trova disponibilità di tutta la modulistica necessaria.

Molti dei nostri lettori si sono lamentati, fino ad ora, del ridotto numero delle banche presenti nell’elenco (solo 4, in realtà, visto che tutte le altre tra la fine di novembre e l’inizio di dicembre hanno annullato l’adesione all’accordo quadro) che impedirebbe, di fatto, l’accesso all’anticipo visto che la copertura territoriale non è uniforme.

Anche se l’accordo quadro è stato sottoscritto, però, dallo scorso ottobre come mai la banche sono così restie all’adesione? Il motivo va ricercato nei tassi di interesse troppo bassi previsti dal finanziamento.

Il prestito che va ad anticipare il TFS ai dipendenti statali prevede uno spread massimo dello 0,40% superiore al rendimento dei titoli di stato ma le banche sono solite concedere prestiti ad interessi ben più alti e, di conseguenza, considerano l’agevolazione non conveniente.

Da notare che nessuna delle grandi banche nazionali ha aderito all’accordo quadro anche se, poi, propongono altre tipologie di finanziamento con a garanzia il TFS che prevedono tassi di interesse più alti.


Prestito Anticipo TFS fino a €45000 con spread 0,40%
Clicca qui e scopri come chiederlo on line in pochi minuti
Metodo comodo e sicuro anche a distanza!


Stampa
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Concorsi ordinari docenti entro il 2021, anche DSGA. Preparati con CFIScuola!