TFS o TFR: ripristinare le vecchie regole di equiparazione tra pubblico e privato

di Consulente Fiscale

item-thumbnail

Ripristinare le regole di equiparazione tra TFR o TFS tra dipendenti pubblici e privati, l’unica scelta equa. La sentenza della Corte Costituzionale sarà utile in questo?

Ma è così difficile ripristinare le vecchie regole preesistenti di equiparazione tra i 2 settori, pubblico e privato, in base alla LEGGE DINI?
Con un semplice tratto di penna si va a cancellare la vergognosa modifica incostituzionale operata dal Governo MONTI.
Tutte le altre strade sono impercettibili e continueranno a creare sconcerto e confusione per gli aventi diritto.
La Corte Costituzionale avrebbe già dovuto esprimersi in tal senso, poiché è stato leso un diritto economico per l’intero Comparto dei pubblici dipendenti. Cordiali saluti

TFR o TFS: difficile tornare indietro

Purtroppo, non è facile tornare indietro. La Corte Costituzionale si dovrà pronunciare sulla incostituzionalità  ad aprile 2019. Questa sentenza è attesa da molti e se positiva, segnerà la strada su una possibile equiparazione tra il settore pubblico e quello privato.

Nel frattempo il Governo ha cercato di correre ai ripari con l’anticipo del TFS o TFR per i dipendenti pubblici a tassazione agevolata, per chi si appresta alla pensione o si trova già in pensione. Il tetto massimo che si potrà chiedere in anticipo è di 45mila euro.

È possibile leggere tutte le informazioni in quest’articolo: Anticipo TFR quando è come sarà corrisposto. FAQ aggiornate

Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Versione stampabile
Argomenti: