TFR subito in busta paga, ma non dovrebbe riguardare dipendenti statali

WhatsApp
Telegram

Il Trattamento di Fine Rapporto (TFR), è la somma di denaro corrisposta al lavoratore quando cessa il rapporto di lavoro. L’idea del Governo Renzi di anticiparlo nello stipendio mensile per i dipendenti privati. La manovra non dovrebbe riguardare gli statali.

Il Trattamento di Fine Rapporto (TFR), è la somma di denaro corrisposta al lavoratore quando cessa il rapporto di lavoro. L’idea del Governo Renzi di anticiparlo nello stipendio mensile per i dipendenti privati. La manovra non dovrebbe riguardare gli statali.

 

Il video

Commento del sindacato SISA: 

"Intanto il governo è messo alle strette dall’Europa e non sapendo dove trovare un miliardo di nuove entrate, inventa, con una certa genialità, il passaggio di una parte della liquidazione in busta paga. Tuttavia pochi sanno e pochi ricordano che così l’aliquota dell’IRPEF è molto più alta e di immediato prelievo. In media
ai venti milioni di lavoratori italiani verranno corrisposti cento euro lordi, di cui la metà riassorbiti all’istante in tasse, per un totale appunto di un miliardo di nuove entrate per l’erario.
 
Insomma, più che un favore ai lavoratori, è una acrobazia contabile per contenere le pretese della Commissione Europea."

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur