TFR scuola: quali gestiscono le scuole e quali il MEF?

Stampa

Per i primi mesi dell’anno scolastico 2015/2016 sarà il MEF a comunicare all’INPS i TFR maturati da ciascun insegnante.

Per i primi mesi dell’anno scolastico 2015/2016 sarà il MEF a comunicare all’INPS i TFR maturati da ciascun insegnante.

A chiarirlo è la nota del MIUR   prot. n. 2966 del 1° Settembre 2015 chiarendo che rimangono in carico alle scuole l’invio e la predisposizione dei TFR relativi ai contratti non gestiti in cooperazione applicativa. Per i contratti gestiti in cooperazione la predisposizione e l’invio delle pratiche di TFR verso l’Ente Previdenziale non sarà più in carico alle scuole, ma sarà gestito automaticamente dal MEF




La certificazione relativa al modello TFR continuerà ad essere richiesta dalla scuole eanche nel caso che il servizio immediatamente successivo a quello per cui si sta gestendo il TFR sia gestito dal MEF, il modello deve essere inviato lo stesso.

Per più servizi prestati senza soluzione di continuità , di competenza del MIUR, continueranno ad essere applicate le regole valide fino a questo momento.

A carico delle scuole rimarrà, dunque, l’invio dei TFR realtivi alle supplenze annuali anche in caso in cui esista un servizio successivo senza soluzione di continuità con quello appena concluso. I TFR pervenuti dalla scuola e dal MEF saranno riunificati direttamente dal MIUR. Per l’invio dei TFR, quindi, dei contratti gestiti in cooperazione non dovrà essere utilizzato il canale SIDI per non creare problemi alla gestione MEF/INPS

La circolare

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur