TFA speciali, esclusione dell’a.s. 2012 13 dai requisiti di accesso: la soluzione del Ministero

di Lalla
ipsef

Lalla – Orizzonte Scuola aveva fornito anticipazione del fatto che il regolamento che autorizza i PAS (Percorsi abilitanti speciali, nuova denominazione coniata oggi dal Miur) non contiene l’a.s. 2012/13 tra i requisiti previsti per l’accesso, ma apprendiamo da fonti ministeriali che il Ministero ha lasciato aperta una "porticina" per trovare una soluzione alla problematica di cui i sindacati si sono fatti portavoce. La soluzione prospettata.

Lalla – Orizzonte Scuola aveva fornito anticipazione del fatto che il regolamento che autorizza i PAS (Percorsi abilitanti speciali, nuova denominazione coniata oggi dal Miur) non contiene l’a.s. 2012/13 tra i requisiti previsti per l’accesso, ma apprendiamo da fonti ministeriali che il Ministero ha lasciato aperta una "porticina" per trovare una soluzione alla problematica di cui i sindacati si sono fatti portavoce. La soluzione prospettata.

I requisiti di accesso ai PAS rimarranno quindi al momento

  • tre anni di servizio, a decorrere dall’anno scolastico 1999/00 fino all’anno scolastico 2011/12 incluso, svolti con il possesso del prescritto titolo di studio in scuole statali, paritarie o nei centri di formazione professionale (limitatamente ai corsi accreditati dalle regioni per garantire l’assolvimento dell’obbligo scolastico a decorrere dall’anno scolastico 2008/09). Dei tre anni di servizio almeno uno deve essere stato svolto tutto su una classe di concorso.

I Dm applicativi, di prossima emanazione (dopo la pubblicazione del regolamento in Gazzetta Ufficiale) dunque non potranno contenere la modifica richiesta dai sindacati, poichè essa va pensata e definita in altra sede con strumenti di rango superiore (regolamentari o di legge).

L’ipotesi/soluzione prospettata dal Ministero: attuare la prima annualità dei PAS e nel frattempo approvare tali modifiche per consentire ai docenti che ne possano usufruire di partecipare alla seconda o addirittura alla terza annualità del corso.

per ora dobbiamo restare nell’ambito del regolamento e, quindi, alcuni problemi non sono risolvibili con i D.M. applicativi, ma solo in altra sede con strumenti di rango superiore (regolamentari o di legge). Dato che per queste eventuali modifiche serve tempo e condivisione, a parere dell’amministrazione si potrebbe utilizzare il primo dei due anni per approvarle e poi attuarle nel secondo o in un terzo se si dovesse rendere necessario.

Poichè si ipotizza una platea di interessati di circa 70.000 – 80.000 unità, l’ipotesi potrebbe apparire plausibile e fattibile, permettendo l’avvio di una prima tranche in autunno (a breve il Ministero predisporrà la piattaforma on line per la presentazione della domanda), con corsi organizzati per tutte le classi di concorso, compresa la tab. C, la tab. D, le classi di cui è ipotizzato l’accorpamento o la soppressione e anche per la A077 (strumento musicale).

TFA speciale requisiti. Confermata esclusione anno scolastico 2012-13 come da informativa ai sindacati. Candidati smaltiti in 2 anni

Prime anticipazioni della riunione al Miur su TFA speciale: niente prova nazionale, ma accesso graduato. A.s. 2012/13 fra i requisiti?

Versione stampabile
anief anief
soloformazione