TFA speciali: attesa la pubblicazione in Gazzetta. Il Ministro può ancora inserire anno in corso tra i requisiti

di Lalla
ipsef

red – Questo lo sprone al Ministro di Mario Pittoni, capogruppo della Lega Nord in commissione Istruzione del Senato nell’ultima legislatura, che si è occupato molto del provvedimento e che aveva già proposto a più riprese l’inserimento dell’a.s. 2012/13 tra i requisiti per l’accesso al TFA speciali. Il Ministero ha intanto trasmesso alla Corte dei Conti i chiarimenti richiesti.

red – Questo lo sprone al Ministro di Mario Pittoni, capogruppo della Lega Nord in commissione Istruzione del Senato nell’ultima legislatura, che si è occupato molto del provvedimento e che aveva già proposto a più riprese l’inserimento dell’a.s. 2012/13 tra i requisiti per l’accesso al TFA speciali. Il Ministero ha intanto trasmesso alla Corte dei Conti i chiarimenti richiesti.

Le modifiche – assicura Pittoni – comporteranno alcuni ritocchi (non particolarmente significativi) alla bozza del regolamento di modifica del dm 249/10 con cui si introducono, per la formazione iniziale degli insegnanti, i TFA (Tirocini formativi attivi) speciali per docenti che possano vantare già determinati requisiti di servizio.

Tali requisiti sono stati individuati dal Ministero nel decreto del 25 marzo 2013 secondo la formulazione

“Ai percorsi di cui al comma 1bis possono partecipare i docenti non di ruolo, ivi compresi gli insegnanti tecnico pratici che, sprovvisti di abilitazione per la classe di concorso per la quale richiedono di partecipare e in possesso dei requisiti previsti al comma 1, abbiano maturato

  • a decorrere dall’a.s. 1999/2000 fino all’a.s. 2011/12 incluso
  • almeno tre anni di servizio in scuole statali, paritarie ovvero nei centri di formazione professionale (in questi ultimi dall’a.s. 2008/09)

[…]Ai fini del raggiungimento dei requisiti previsti dal presente comma è valutabile il servizio effettuato nella stessa classe di concorso o tipologia di posto, prestato per ciascun anno scolastico per un periodo di almeno 180 giorni ovvero quello valutabile come anno di servizio intero, ai sensi dell’articolo 11, comma 14 della legge 3 maggio 1999 n. 124. Il suddetto requisito si raggiunge anche cumulando i servizi prestati, nello stesso anno e per la stessa classe di concorso o posto, nelle scuole statali, paritarie e centri di formazione professionale. ”

"Se la Corte non formulerà altri rilievi, il documento andrà finalmente in Gazzetta Ufficiale e, a quel punto – afferma Pittoni – il nuovo ministro dell’Istruzione Maria Chiara Carrozza, se lo riterrà opportuno, sarà in condizione di poter firmare un decreto ministeriale affinché si tenga conto dell’ultimo anno scolastico, attualmente escluso dall’intervallo temporale considerato per la maturazione del diritto di accesso ai Tfa speciali".

"Visto il ritardo accumulato per il varo del provvedimento – conclude Pittoni – sarebbe un’operazione di semplice buon senso. Invitiamo perciò il ministro a occuparsi della questione".

Versione stampabile
anief
soloformazione