TFA sostegno VIII ciclo, Bruschi: come funziona la riserva del 35%. Alcuni esempi pratici

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno VIII ciclo: come funziona la riserva del 35% per i docenti con tre anni di servizio negli ultimi cinque? Ecco alcuni esempi proposti dal dott. Max Bruschi, ispettore scolastico e docente di legislazione scolastico, già Capo Dipartimento del Miur durante il mandato della Ministra Azzolina.

L’intervento riguarda la riserva del 35% per i docenti con tre anni di servizio, istituita dal DM n. 961 del 29 maggio 2023, sulla base dell’art. 18-bis comma 2 del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 59, concernente “Norme transitorie per l’accesso al concorso e per l’immissione in ruolo”, e, in particolare, il comma 2, che prevede che fino al 31 dicembre 2024 “ai percorsi di specializzazione per le attività di sostegno didattico agli alunni con disabilità accedono, nei limiti della riserva di posti stabilita con decreto del Ministero dell’università e della ricerca, di concerto con il Ministero dell’istruzione, coloro, ivi compresi i docenti assunti a tempo indeterminato nei ruoli dello Stato, che abbiano prestato almeno tre anni di servizio negli ultimi cinque su posto di sostegno nelle scuole del sistema nazionale di istruzione, ivi compresi le scuole paritarie e i percorsi di istruzione e formazione professionale delle regioni, e che siano in possesso del titolo di studio valido per l’insegnamento.”;

Il Dm n. 964 prevede che i docenti in possesso del requisito accedono direttamente alla prova scritta.

Inoltre “Nella redazione della graduatoria finale di merito gli atenei dovranno tener conto della percentuale di riserva di posti, individuata con il decreto emanato di concerto dal Ministero dell’università e della ricerca e dal Ministero dell’istruzione e del merito, 29 maggio 2023, n. 691, per i soggetti di cui al comma 1 che abbiano maturato i requisiti entro il termine di presentazione delle istanze di partecipazione alla selezione. I candidati di cui al comma 1 concorrono esclusivamente per la quota di riserva dell’Ateneo in cui hanno presentato istanza”

Ecco gli esempi pratici proposti dal dott. Bruschi

“Coloro i quali hanno maturato tre anni di servizio sul sostegno negli ultimi 5 anni

1) accedono direttamente alle prove scritte e orali, senza dover sostenere il test;

2) hanno diritto, qualora superino le prove col punteggio di 21/30, a una riserva di posti pari al 35% della graduatoria finale.

In sostanza, su 100 posti, sino a 35 sono riservati a loro.

Possono capitare diverse situazioni:

  • se su 100, a superare le prove sono 20 triennalisti, entrano in 20 e gli altri 80 posti sono distribuiti agli altri.
  • Se su 100, 50 triennalisti superano la prova con punteggi migliori degli altri, entrano ovviamente in 50.
  • Se su 100, in 20 hanno punteggi migliori degli altri, altri 40 hanno superato la prova con punteggio inferiore degli altri, scatta la “riserva”: entrano, dopo i 20 già inseriti per merito, i “migliori 15” sino a occupare i posti destinati alla riserva

TFA Sostegno VIII ciclo: posti e riserva del 35%, requisiti, esonero dalle preselettiva e percorso abbreviato [LO SPECIALE Aggiornato]

TFA Sostegno VIII ciclo – Corso di preparazione 2022/2023 con simulatore per la prova preselettiva

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri