TFA sostegno VI ciclo, chi può accedere alle selezioni sia per secondaria primo grado che secondo grado

Stampa

Il DM n. 755/2021 ha dato il via al TFA sostegno VI ciclo, autorizzando gli Atenei  ad attivare i percorsi di specializzazione su sostegno nella scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo e secondo grado per 22.000 posti. Quali titoli sono richiesti per partecipare alla selezione per accedere ai percorsi di specializzazione nella scuola secondaria?

DM n. 755 del 6 luglio 2021 – La ripartizione dei posti per università e ordine di scuola

Prima di entrare nello specifico dell’argomento, ricordiamo le date in cui si svolgerà il test preselettivo per i diversi gradi di istruzione.

Test preselettivo

Le date della prova preselettiva (si svolgeranno nella sede scelta per l’iscrizione)

  • 20 settembre 2021 (mattina) prove scuola dell’infanzia
  • 23 settembre 2021 (mattina) prove scuola primaria
  • 24 settembre 2021 (mattina) prove scuola secondaria I grado
  • 30 settembre 2021 (mattina) prove scuola secondaria II grado

Corso di preparazione al VI° ciclo del TFA sostegno

Requisiti scuola secondaria

L’articolo 3 del DM n. 92/2019 dispone che, per partecipare alla selezione per l’accesso ai percorsi di specializzazione su sostegno nella scuola secondaria, gli aspiranti devono essere in possesso di uno dei requisiti di seguito riportati:

  1. abilitazione specifica sulla classe di concorso ovvero analoghi titoli di abilitazione conseguiti all’estero e riconosciuti in Italia ai sensi della normativa vigente; oppure 
  2. laurea magistrale o a ciclo unico (oppure diploma di II livello dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica, oppure titolo equipollente o equiparato, coerente con le classi di concorso vigenti alla data di indizione del concorso) che dà accesso alla classe di concorso più 24 CFU/CFA (acquisiti in forma curricolare, aggiuntiva o extra curricolare nelle discipline antro-po-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche, garantendo comunque il possesso di almeno sei crediti in ciascuno di almeno tre dei seguenti quattro ambiti disciplinari: pedagogia, pedagogia speciale e didattica dell’inclusione; psicologia; antropologia; metodologie e tecnologie didattiche);
  3. laurea + abilitazione per altra classe di concorso o altro grado di istruzione (questo requisito, evidenziamolo, è stato introdotto dalla nota del 13 agosto 2020, non richiamata però nel DM n. 755 del 6 luglio 2021).

Nell’ambito dei suddetti requisiti, è necessario fare un’ulteriore distinzione per accedere ai percorsi riguardanti la scuola secondaria di primo grado e a quelli riguardanti la scuola secondaria di secondo grado.

Accedono ai percorsi di specializzazione su sostegno:

  • nella scuola secondaria di primo grado, coloro che possiedono l’abilitazione per una delle classi di concorso relativa a tale grado di istruzione ovvero sono in possesso del titolo di studio d’accesso (laurea) a una delle classi di concorso relativa a tale grado di istruzione più 24 CFU;
  • nella scuola secondaria di secondo grado, coloro che possiedono l’abilitazione per una delle classi di concorso relativa a tale grado di istruzione ovvero sono in possesso del titolo di studio d’accesso (laurea) a una delle classi di concorso relativa a tale grado di istruzione più 24 CFU.

Quanto detto è specificato nel succitato DM 92/2019, ove leggiamo quanto di seguito riportato.

Ai sensi della normativa vigente, sono ammessi a partecipare alle procedure di cui al presente decreto i candidati in possesso di uno dei seguenti titoli:

b. per i percorsi di specializzazione sul sostegno per la scuola secondaria di primo e secondo grado, il possesso dei requisiti previsti al comma 1 o al comma 2 dell’ articolo 5 del decreto legislativo con riferimento alle procedure distinte per la scuola secondaria di primo o secondo grado

In conclusione, nel caso del requisito laurea + 24 CFU (o laurea + abilitazione per altra classe di concorso o altro grado, secondo la succitata nota), evidenziamo che se la laurea dà accesso ad una sola classe di concorso, si potrà partecipare per il grado di istruzione afferente alla predetta classe di concorso; se la laurea dà accesso a due classi di concorso, una relativa al primo grado e un’altra al secondo grado, si potrà partecipare alla selezione per entrambi i gradi di istruzione.

Qualora gli aspiranti superino ambedue le selezioni (se in possesso dei requisiti come detto sopra), dovranno scegliere se partecipare al percorso di specializzazione su sostegno nella scuola secondaria di primo grado oppure a quello di specializzazione nella secondaria di secondo grado. Nei cicli successivi, gli stessi (aspiranti) saranno ammessi in soprannumero al percorso non frequentato.

Approfondisci

Per tutte le info leggi il nostro SPECIALE

Corso di preparazione al VI° ciclo del TFA sostegno

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur