TFA sostegno VI ciclo, è possibile iscriversi al test preselettivo in più Università?

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno V ciclo a.a. 2019/20: numerosi candidati chiedono se è possibile svolgere il test di preselezione presso più sedi Universitarie.

Le date del test preselettivo

La prova preselettiva per l’accesso al TFA sostegno VI ciclo anno accademico 2020/21 si svolgerà il

  • 20 settembre 2021 (mattina) prove scuola dell’infanzia
  • 23 settembre 2021 (mattina) prove scuola primaria
  • 24 settembre 2021 (mattina) prove scuola secondaria I grado
  • 30 settembre 2021 (mattina) prove scuola secondaria II grad

Chi supera il test accede alla prova scritta. Chi è esonerato dal test preselettivo

Ogni candidato può partecipare per tutti i gradi di scuola per cui ha titolo di accesso.

Sono i titoli di accesso in possesso di ciascun candidato a determinare a quanti test si può partecipare

Il docente che ha titolo di accesso sia per infanzia/primaria che secondaria I e II grado può scegliere di partecipare a tutti e 4 i test di accesso, oppure di partecipare a 3, 2,1.

Il docente che ha un titolo di accesso valido solo per la secondaria (es. Laurea in Giurisprudenza) potrà accedere solo al test per la secondaria di II grado.

Corso di preparazione alle selezioni VI° ciclo del TFA sostegno

Quando si possono scegliere diverse sedi universitarie per il test

Per uno stesso grado di scuola il test si può provare una sola volta, in un’unica sede. Il test infatti si svolgerà in tutte le sedi universitarie che aderiscono al VI ciclo nella stessa giornata.

Si può scegliere invece diversa sede universitaria per diverso grado di scuola? Per es. tentare infanzia presso una Università e primaria presso un’altra.

In linea teorica sì, anche se il nostro consiglio è quello di informare le Università ed eventualmente richiedere la possibilità di operare con tale modalità.

Sarebbe invece teoricamente possibile iscriversi al test preselettivo per lo stesso grado di scuola presso più Università, scegliendo a ridosso della prova a quale iscrizione dare seguito. Naturalmente la tassa pagata per l’iscrizione presso l’Università nella quale si risulterà assenti non verrà rimborsata.

Anche in questo caso è bene informarsi presso le Università.

Alcuni aspiranti chiedono di poter effettuare tale scelta solo a ridosso dell’esame perché alcuni Atenei non hanno ancora comunicato le modalità di erogazione delle lezioni, e quindi si attende di capire se saranno in modalità telematica o in presenza.

Requisiti d’accesso al TFA sostegno  VI ciclo

I requisiti d’accesso sono indicati nell’articolo 3 del DM n. 92/2019, come di seguito riportato.

Scuola dell’infanzia e primaria (uno dei seguenti requisiti):

  1. titolo di abilitazione all’insegnamento conseguito presso i corsi di laurea in scienze della formazione primaria o analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente; oppure
  2. diploma magistrale, compreso il diploma sperimentale a indirizzo psicopedagogico con valore di abilitazione e diploma sperimentale a indirizzo linguistico, conseguiti presso gli istituti magistrali o analogo titolo di abilitazione conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente, conseguiti, comunque, entro l’anno scolastico 2001/2002.

Scuola secondaria di primo e secondo grado (uno dei seguenti requisiti):

  1. abilitazione specifica sulla classe di concorso ovvero analoghi titoli di abilitazione conseguiti all’estero e riconosciuti in Italia ai sensi della normativa vigente; oppure 
  2. laurea magistrale o a ciclo unico (oppure diploma di II livello dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica, oppure titolo equipollente o equiparato, coerente con le classi di concorso vigenti alla data di indizione del concorso) più 24 CFU/CFA (acquisiti in forma curricolare, aggiuntiva o extra curricolare nelle discipline antro-po-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche, garantendo comunque il possesso di almeno sei crediti in ciascuno di almeno tre dei seguenti quattro ambiti disciplinari: pedagogia, pedagogia speciale e didattica dell’inclusione; psicologia; antropologia; metodologie e tecnologie didattiche);

Insegnanti tecnico-pratici:

  1. abilitazione specifica sulla classe di concorso ovvero analoghi titoli di abilitazione conseguiti all’estero e riconosciuti in Italia ai sensi della normativa vigente;
  2. laurea anche triennale (oppure diploma dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica di primo livello, oppure titolo equipollente o equiparato, coerente con le classi di concorso vigenti alla data di indizione del concorso) più 24 CFU/CFA (acquisiti in forma curricolare, aggiuntiva o extra-curricolare nelle discipline antro-po-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche, garantendo comunque il possesso di almeno sei crediti in ciascuno)

I requisiti di cui al punto 2 sono derogati sino al 2024/25, per cui gli insegnanti tecnico-pratici partecipano alla selezione per accedere ai percorsi di specializzazione sino alla predetta data con il solo diploma che dà accesso alla relativa classe di concorso.

N.B. La nota del 13 agosto 2020 (ATTENZIONE non richiamata nel Dm n. 755 del 6 luglio 2021) integra così i requisiti di accesso

I candidati in possesso di abilitazione per altra classe di concorso o per altro grado di istruzione sono esonerati dal conseguimento dei CFU/CFA di cui ai commi 1 e 2
dell’articolo 5 del Dlgs 59/2017, fermo restando il possesso del titolo di accesso alla classe di concorso, così come previsto dal DPR 19/2016 come integrato dal DM 259/2017.
– Non è più consentito l’accesso alla selezione per le classi di concorso ad esaurimento o non più previste dagli ordinamenti: A-29 Musica negli istituti di istruzione secondaria di secondo grado; A-66 Trattamento testi, dati ed applicazioni. Informatica; A-76 Trattamenti testi, dati ed applicazioni, informatica, negli istituti professionali con lingua di insegnamento slovena; A-86 Trattamenti testi, dati ed applicazioni, informatica, negli istituti professionali in lingua tedesca e con lingua di insegnamento slovena; B-01 Attività pratiche speciali; B-29 Gabinetto fisioterapico; B-30 Addetto all’ufficio tecnico; B-31 Esercitazioni pratiche per centralinisti telefonici; B-32 Esercitazioni di pratica professionale; B-33 Assistente di Laboratorio

Corso di preparazione al VI° ciclo del TFA sostegno

I bandi pubblicati  (scadenza diversa per ogni Ateneo)

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito