TFA sostegno, Tar Lazio ammette allo scritto in via cautelare alcuni candidati bocciati alla prova preselettiva

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il Tar ha dato ragione ad alcuni ricorrenti ammettendoli alla prova preselettiva. Il decreto di riferimento è il N. 02517/2019

Il Tar Lazio ha accolto l’istanza di misura cautelare monocratica, in vista della trattazione collegiale alla camera di consiglio che avverrà il 5 giugno 2019.

Pertanto i ricorrenti potranno partecipare alla prova scritta, anche se non hanno superato la prova preselettiva.

Caratteristiche prova scritta

L’articolazione delle prove scritta e orale è stabilita dagli Atenei, che devono attenersi ai seguenti criteri:

  • la valutazione della prova è espressa in trentesimi;
  • la prova verte su una o più tematiche previste dalla articolo 6, comma 1, del DM 30 settembre 2011;
  • le prove non prevedono domande a risposta chiusa.

Queste le tematiche su cui verteranno le prove:

  • competenze didattiche diversificate in funzione del grado di
    scuola;
  • competenze su empatia e intelligenza emotiva;
  • competenze su creatività e pensiero divergente;
  • competenze organizzative e giuridiche correlate al regime di
    autonomia delle istituzioni scolastiche.

Corso teorico di preparazione al TFA sostegno

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione