TFA SOSTEGNO pochi posti al Nord – ampliare il numero degli ammessi. Lettera

Stampa

Inviato da Mara Schena – Ho seguito anche quest’anno il ballo dei numeri delle varia Università per quanto riguarda il TFA sostegno.

Pochi in generale presso le facoltà del Nord Italia i posti a bando, rispetto alle Università del Sud Italia.

Perchè questa disparità? Eppure le cattedre vacanti di sostegno sono soprattutto nelle regioni del Nord Italia. E tutti gli specializzati che usciranno con questo ciclo in tutta Italia non saranno ancora minimamente sufficienti a coprire le migliaia di cattedre vacanti.

Perché il Ministero non concede alle Università di ampliare la quota di iscrizioni (soprattutto per quest’anno scolastico dove in quasi tutte le università le lezioni saranno online) e ammettere un numero maggiore di candidati che risulteranno idonei alla tornata delle prove di accesso? Tanto più che gli idonei saranno comunque di diritto ammessi l’anno prossimo, come è ormai consuetudine.

E intanto gli allievi con disabilità attendono i docenti specializzati…

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia