TFA Sostegno: Anief vince, il personale educativo parteciperà per la scuola primaria

Stampa

Comunicato Anief – L’Anief vince ancora una volta in tribunale e fa riconoscere il diritto del personale educativo abilitato a partecipare alle selezioni per i corsi di specializzazione per il sostegno per la scuola primaria.

Il TAR Lazio, infatti, ha ribadito quanto già precedentemente ottenuto dal nostro sindacato e confermato l’equipollenza della abilitazione all’insegnamento nelle istituzioni educative con l’abilitazione all’insegnamento nella scuola primaria. Marcello Pacifico (Anief): “siamo pienamente soddisfatti e questa vittoria si aggiunge a quelle già ottenute per l’inserimento sia nella II fascia delle Graduatorie d’Istituto, sia nelle Graduatorie a Esaurimento per la Scuola Primaria del personale educativo abilitato”. Ancora possibile aderire al ricorso per accedere alle prove scritte del TFA Sostegno per quanti hanno raggiunto nella preselettiva il punteggio di 18/30, ma sono stati comunque esclusi. Le adesioni al ricorso Anief per il TFA Sostegno scadono il prossimo 13 maggio.

 

Il TAR Lazio, infatti, con un’ordinanza cautelare che richiama i precedenti favorevoli già ottenuti in materia, ha accolto l’istanza cautelare proposta dall’Avv. Fortunato Niro alla cui professionalità l’Anief ha da sempre affidato il patrocinio dei diritti degli educatori che vogliono accedere all’insegnamento nella scuola primaria da abilitati, anche per quanto riguarda la partecipazione ai corsi di sostegno. Disposta, infatti, “l’ammissione con riserva dei ricorrenti al percorso di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno”. Il Ministero dell’istruzione, ora, e le singole università dovranno procedere all’organizzazione delle prove suppletive dando corretta esecuzione al provvedimento cautelare ottenuto dall’Anief e consentendo la partecipazione con riserva di tutti i ricorrenti alle prove di accesso al corso di specializzazione per il sostegno. L’Ufficio Legale dell’Anief sta predisponendo le specifiche istruzioni che saranno inviate ai ricorrenti che si sono affidati con fiducia al nostro sindacato per la tutela dei propri diritti in modo da ottenere al più presto la calendarizzazione, da parte delle università interessate, delle nuove prove di selezione per il loro accesso al corso di sostegno per la scuola primaria.

“Sono davvero troppe le illegittimità perpetrate dal Miur in questi anni che hanno escluso categorie di docenti abilitati dalla possibilità di corretta partecipazione ai corsi di specializzazione sul sostegno o di inserimento nelle GaE e ribadiamo che la nostra azione non si fermerà e continueremo a tutelare i diritti dei precari della scuola in tutte le sedi opportune”. Ancora possibile aderire al ricorso per accedere alle prove scritte del TFA Sostegno per quanti hanno raggiunto nella preselettiva il punteggio di 18/30, ma sono stati comunque esclusi. Le adesioni al ricorso Anief scadono il prossimo 13 maggio. Per ulteriori informazioni sui ricorsi Anief per la partecipazione al TFA sostegno per quanti hanno raggiunto 18/30 nella preselettiva, clicca qui.

L’Anief ricorda, inoltre, a tutti i propri iscritti che fino al 16 maggio è possibile aderire anche al ricorso per l’inserimento in GaE scuola primaria del personale educativo abilitato e per tutte le altre categorie di docenti abilitati esclusi dalla possibilità di accedere al “doppio canale” di reclutamento. Per ulteriori informazioni sui ricorsi Anief per l’inserimento in GaE, clicca qui.

Stampa