TFA sostegno, idonei chiedono incontro a Bussetti

Stampa

Il GISS – Italia (Gruppo Idonei Specializzazione Sostegno – Italia) chiede al Ministro un incontro per contemperare l’esigenza di 50.000 docenti ad avere un docente di sostegno e l’alto numero di idonei presenti nelle graduatorie dei corsi di specializzazione a.a. 2018/19. 

“Egregio Ministro,
Oltre 50.000 alunni con bisogni educativi speciali, le loro classi e le loro famiglie, attendono un insegnante di sostegno che sia formato per svolgere il delicato ruolo di docente per l’inclusione.

Grazie al corso di specializzazione, che Lei ha voluto attivare, 14.224 cattedre potranno essere occupate da docenti specializzati, dall’a.s. 2020/21.

Nonostante il Suoi importanti sforzi siamo ben al di sotto del 50% delle necessità scolastiche.

Il risultato del Suo impegno politico potrebbe invece essere ben più interessante, consentendoLe di avere oltre 25.000 docenti specializzati, se solo si decidesse a trovare una soluzione per formare tutti i docenti già selezionati in modo meritevole, ovvero tutti gli idonei, quelli che hanno superato le tre dure prove di accesso con esito favorevole (due scritti e un orale), ma che, a causa dell’esiguo numero dei posti banditi, non si trovano in posizione utile per svolgere il corso di formazione al sostegno didattico.

In una recente intervista, anche il presidente del MiSoS – Movimento Insegnanti di Sostegno Specializzati, Ernesto Ciraci, ha espresso la sua vicinanza alla nostra causa, sottolineando la necessità che il Miur <<trovi una soluzione adeguata per valorizzare i docenti idonei che hanno superato le selezioni al corso di specializzazione sul sostegno>>.

Ritenendo immotivata questa esclusione, a fronte dell’alto numero delle cattedre su sostegno da coprire, noi idonei ci siamo organizzati in un comitato nazionale, GISS – Italia (Gruppo Idonei Specializzazione Sostegno – Italia) e ci farebbe molto piacere poter aprire un tavolo di confronto con il MIUR per addivenire ad una soluzione condivisa, nell’interesse degli idonei, del MIUR, dei ragazzi con disabilità, dei loro compagni e delle loro famiglie.
19/06/2019

GISS – ITALIA
[email protected]

Stampa

Concorsi ordinari docenti entro il 31 dicembre 2021. Il 9 novembre ne parliamo in diretta. Registrati al webinar