TFA sostegno e PAS, problema non ancora affrontato dal Ministero

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Numerosi docenti in procinto di formalizzare l’iscrizione al TFA sostegno si chiedono se e come questo potrà essere compatibile con l’eventuale PAS, corso destinato ai docenti con tre anni di servizio. 

Al TFA sostegno infatti dall’a.a. 2018/19 hanno avuto accesso anche i docenti con tre anni di servizio. Quegli stessi ai quali ora – grazie all’intesa Miur sindacati dell’11 giugno – è offerta la possibilità di abilitazione.

PAS e TFA sostegno: entrambi anno accademico 2018/19

Il PAS sarà un corso universitario, con l’acquisizione di appositi CFU e quindi per sua natura incompatibile con il TFA sostegno che permette l’acquisizione di 60 CFU, il massimo per un anno accademico.

Il PAS, di fatto, esiste ancora solo nell’intesa perché il Decreto che dovrebbe essere al vaglio del Consiglio dei Ministri la prossima settimana, non è ancora normativa.

Il PAS sarà unico, anche se le Università potranno scaglionare i docenti in più anni qualora le richieste superino il numero dei posti disponibili.

I docenti interessati rimangono quindi nel dubbio. La richiesta è che venga data la possibilità di congelare la frequenza del TFA riprendendola al corso successivo (i corsi TFA saranno tre) e avere così la possibilità di conseguire l’abilitazione.

Siamo certi che questa problematica sarà all’attenzione del Ministero non appena il PAS diventerà normativa sulla quale discutere i possibili interventi.

Versione stampabile
anief banner
soloformazione