TFA Sostegno e carta del docente, alcuni docenti potranno usare il bonus 500 euro per pagare parte del corso di specializzazione

WhatsApp
Telegram

Fra pochi giorni al via l’ottavo ciclo del Tfa sostegno con le prove preselettive. Chi le supera dovrà sostenere prova scritta e orale e i vincitori potranno iscriversi al corso di specializzazione, pagando la retta indicata dall’Università in cui si intende partecipare. Tuttavia, alcune categorie di insegnanti potranno utilizzare il bonus carta del docente per pagare parte dell’iscrizione.

Quanto costa il corso di specializzazione TFA sostegno

Abbiamo riportato in un precedente articolo dei costi per iscriversi al corso Tfa sostegno, costi che variano da un’Università all’altra.

Ad esempio, l’Università Suor Orsola Benincasa a Napoli ha il costo di corso più elevato, arrivando a 4.100 euro. Più contenuti i costi di Università come Firenze, Pisa e Siena, dove il costo del corso è fissato a 2.500 euro.

A maggior ragione, dati i costi decisamente alti in alcuni Atenei, gli insegnanti provano a trovare soluzioni per pagare l’iscrizione al Tfa sostegno. La soluzione più ambita è quella della carta del docente, che però non riguarda tutti ma solo alcune categorie specifiche.

Bonus 500 euro valido per iscrizione a corso TFA sostegno

Tra le finalità del bonus c’è infatti:

  • iscrizione a corsi di laurea, di laurea magistrale, specialistica o a ciclo unico, inerenti al profilo professionale, ovvero a corsi post lauream o a master universitari inerenti al profilo professionale;

Docenti di ruolo

Sicuramente i docenti già assunti in ruolo. Infatti, come prevede la legge 107/2015, la Buona Scuola, la card per la formazione degli insegnanti è riservata a chi ha un contratto a tempo indeterminato. Motivo per cui, questi docenti, se volessero, potrebbero pagare una parte del Tfa sostegno VIII ciclo con il bonus 500 euro. Il bonus  si può cumulare al massimo per 2 anni e quindi in potenza si potrebbe avere a disposizione un “gruzzoletto” da 1000 euro per l’iscrizione al corso.

Supplenti con contratto fino al 31 agosto

C’è una novità proveniente dal Decreto Salva Infrazioni approvato dal Consiglio dei Ministri che può riguardare anche gli interessati ad iscriversi al Tfa sostegno: il bonus 500 euro è esteso ai precari con contratto annuale di supplenza fino al 31/08.

Nello specifico, il numero di insegnanti interessati è notevole, ovvero sono interessati 67.497 docenti impiegati fino al 31 agosto.

Questo vuole dire che anche questi insegnanti, in virtù di tale novità, potranno disporre dei 500 euro del bonus formazione per pagare il corso di specializzazione sul sostegno. Chiaramente una parte di esso.

Docenti che hanno vinto il ricorso e hanno ottenuto il riconoscimento delle cifre degli anni persi

Infine, fra le categorie di docenti che possono usare la carta del docente per pagare la retta del Tfa sostegno ci sono quegli insegnanti che hanno ottenuto una sentenza favorevole in tribunale per usufruire della Carta del Docente.

Si tratta di per lo più di precari con contratto al 30 giugno che procedendo con un ricorso hanno poi ottenuto il riconoscimento delle annualità perdute di bonus 500 euro per la formazione.

Le indicazioni del Ministero per l’accredito delle somme in seguito a sentenza

TFA sostegno VIII ciclo 2023: requisiti di accesso e corso di preparazione, con simulatore per la preselettiva. 100 euro, offerta in scadenza

La consulenza 

È possibile inviare un quesito a [email protected] (non è assicurata risposta individuale ma la trattazione di tematiche generali)

TFA Sostegno VIII ciclo: dal 4 al 7 luglio la preselettiva, le Università in cui è stata annullata, le indicazioni per lo svolgimento [LO SPECIALE]

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri