Tfa sostegno didattico 2020: iniziano le procedure. Ecco tutte le risorse di studio per arrivare preparati al concorso. Edises

Stampa

Il Miur ha dato ufficialmente inizio alle procedure per far partire il TFA Sostegno 2020: con una Nota del Dipartimento per la Formazione superiore e la Ricerca, infatti, il MIUR chiede alle Università di quantificare i posti che intendono mettere a disposizione per il nuovo ciclo (il quinto) di percorsi di specializzazione per le attività di sostegno. Nella Nota il Ministero sottolinea che nel quantificare il Piano dell’offerta formativa, gli Atenei dovranno tener conto dell’alto numero di idonei al precedente corso (circa 7.000 docenti ammessi in soprannumero).

Per la scuola di infanzia e primaria possono partecipare solo i candidati in possesso di abilitazione:

  • laurea in Scienze della formazione primaria;
  • oppure diploma magistrale, ivi compreso il diploma sperimentale a indirizzo psicopedagogico, con valore di abilitazione e diploma sperimentale a indirizzo linguistico, conseguiti presso gli istituti magistrali;
  • oppure un titolo analogo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia.

Per la scuola secondaria di primo e secondo grado, invece, dal 2019 l’abilitazione non è più un requisito indispensabile. Possono infatti partecipare i candidati in possesso di:

  • abilitazione specifica sulla classe di concorso; oppure
  • titolo di laurea e 24 CFU in discipline antropologiche, psicologiche, pedagogiche ed in metodologie e tecnologie didattiche.

La prova di accesso, predisposta dalle università, si articola nelle seguenti fasi:

  • una prova preliminare, consistente in 60 quesiti a riposta multipla su competenze professionali e competenze linguistiche;
  • una o più prove scritte ovvero pratiche sulle materie della prova preliminare;
  • una prova orale, sulle materie delle prove scritte e su questioni motivazionali

La prova preliminare consiste in quesiti a risposta multipla e verterà sia su competenze professionali specifiche socio-psico-pedagogiche (40 quesiti), nonché su competenze linguistiche (20 quesiti).

Le successive prove scritte e il colloquio valuteranno le materie professionali previste per la prova preliminare e questioni motivazionali.

Per una preparazione efficace sono disponibili i kit completi Edises Kit completo per Infanzia e Primaria e in un Kit completo per la scuola Secondaria per una preparazione completa a tutte le prove concorsuali.

Edises inoltre metta disposizione un software gratuito da cui esercitarsi alla prima prova a test. Il software ricalca l’impostazione della prova reale in termini di struttura, composizione, tempo a disposizione: PROVA IL TEST

Puoi esercitarti direttamente anche sulle prove ufficiali delle prove scritte assegnate nei precedenti corsi di specializzazione (sia per la scuola dell’infanzia e primaria che per la scuola secondari). Scarica qui le tracce ufficiali delle prove scritte

Stampa