TFA sostegno, CUB: candidati non possono essere esclusi senza verifica del titolo

di redazione
ipsef

item-thumbnail

CUB Scuola Veneto Ipsaro Passione Isabella  – È veramente vergognoso come possa il Miur permettere di commercializzare alle università un titolo per il quale dovrebbe adoperarsi esso stesso per formare i docenti.

Negli ultimi giorni per il test preselettivo, per il quale le università hanno fatto una cassa di migliaia e migliaia di euro, è saltato a galla di tutto e di più; docenti che sono stati esclusi dalla prova nonostante una nota del Miur D. M. 92/2019, nella quale si chiedeva alle università stesse di far partecipare tutti i docenti per evitare ulteriori ricorsi sulla validità dei requisiti, naturalmente sarebbero seguiti accertamenti.

Tutto questo non è successo in quanto alla CUB Scuola Università E Ricerca sono pervenute parecchie lamentele da parte dei docenti, soprattutto dalla Calabria, Puglia e Campania.

Lamentele indirizzate allo svolgimento dei test e l’esclusione di centinaia di docenti dagli stessi, fra le altre cose molti hanno affrontato spese di viaggio e giornate lavorative non retribuite per parteciparvi. Una vergogna infinita se si pensa all’esborso oneroso di questi docenti e la grande delusione per non aver potuto neanche svolgere il test dopo aver pagato.

La situazione gravosa oramai è evidente e scottante e si chiede un’annullamento del test, per provvedere ai controlli necessari, soprattutto chiedo che il Miur prenda una volta per tutte la situazione in mano e con regolarità vengano istituiti percorsi formativi con costi adeguati e maggiore chiarezza nelle procedure di svolgimento.
Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione