TFA sostegno, 7.000 docenti idonei potrebbero essere formati online. Lettera

Stampa
ex

* Egregi Ministri Siamo nuovamente a scrivere in rappresentanza dei docenti italiani idonei al IV ciclo per la specializzazione sul sostegno.

Alla luce Decreto n. 41 del 28 aprile 2020, torniamo a chiedere con forza,
l’attivazione di un corso di specializzazione attraverso la didattica a distanza per i 7000 idonei del TFA Sostegno 2019 che hanno superato le selezioni un anno fa.

L’attesa per cominciare il corso di specializzazione sul sostegno dura da
più di un anno.

Si tratta di un corso per il quale abbiamo superato tre lunghe e durissime
prove, per il quale abbiamo aspettato per essere formati perché, anche se idonei, erano stati messi a bando un numero esiguo di posti non corrispondente al fabbisogno scolastico reale. Un’attesa per la quale siamo stati tagliati fuori dal concorso ordinario per il sostegno anche se siamo risultati idonei più di un anno fa e la mancata specializzazione non è stata dovuta ad una nostra noncuranza, visto che da luglio 2019 stiamo chiedendo un corso riservato per noi idonei.

A ciò si aggiunge che stiamo chiedendo di poter avviare ora un corso per
il quale non solo abbiamo superato prove durissime, ma siamo anche disposti a pagare importanti somme di denaro per essere formati (circa € 3000 pro-capite), oltre al fatto che il corso non prevede assenze (se non pochissime) e già da un anno ognuno di noi ha rimodulato la propria vita in funzione dell’avvio del corso, non accettando incarichi a lungo termine, non seguendo master o altri percorsi universitari per incompatibilità o rinviando interventi medici o altro, solo perché vogliamo essere insegnanti di sostegno capaci di dare un contributo specializzato ai nostri studenti.

Se la didattica a distanza può funzionare per gli studenti di ogni ordine e
grado, per gli universitari, per i corsi di formazione, non riusciamo a capire quale impedimento ci possa essere nell’utilizzare tale metodologia per formare insegnanti di sostegno già idonei, in un momento nel quale il fabbisogno di insegnanti di sostegno specializzati (ex DM del 30/09/2011) è imperante.

Vi chiediamo pertanto di adottare con urgenza tutte le misure necessarie
per avviare in brevissimo tempo un corso riservato a tutti gli idonei dei
precedenti cicli TFA avvalendosi della didattica a distanza.

Un avvio immediato garantirebbe la disponibilità già dall’anno scolastico
2021/2022 di circa 7000 insegnanti di sostegno specializzati e le Università
potrebbero gestire con più facilità i candidati, senza avere aule affollate (7000 docenti in meno che non si sommerebbero a quelli del V Ciclo) e garantendo il giusto distanziamento sociale (i Rettori hanno già espresso parere favorevole ad  avviare subito un corso TFA Sostegno per gli idonei con DAD e attendono la direttiva ministeriale per avviarlo).

Mancano docenti di sostegno specializzati e per far fronte a questa ingente
carenza di personale che attanaglia le scuole italiane di ogni ordine e grado, noi idonei continuiamo a chiedere un immediato accesso al corso, al fine di
specializzarci e contribuire alla formazione degli alunni disabili, punto di forza di ogni contesto classe.

Riteniamo pertanto che la formazione immediata degli idonei sia
necessaria al fine di garantire un giusto riconoscimento agli sforzi e alle attese di 7000 donne e uomini che desiderano essere insegnanti di sostegno e per garantire agli studenti con disabilità il loro diritto allo studio con la presenza di insegnanti di sostegno specializzati.

Distinti saluti.

*I referenti degli idonei sovrannumerari del IV ciclo.
Gaetana Della Corte UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI CASSINO E DEL LAZIO
MERIDIONALE
Sabina Inzinna UNIVERSITA’ EUROPEA DI ROMA
Carla De Clemente UNIVERSITA’ EUROPEA DI ROMA
Antonella Alì UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI CATANIA
Maria Rosaria Giordano UNVERSITA’ DEGLI STUDI DI SALERNO
Ornella Russo UNIVERSITA’ KORE DI ENNA
Simona Barbera UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI CATANIA
Valentina Lambiase UNIVERSITA’ DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur