TFA sostegno 2018/19, vincitori possono “congelare” il corso

di redazione
ipsef

item-thumbnail

TFA sostegno a.a. 2018/19: alcuni Atenei stanno per concludere le selezioni, mentre in altri le lezioni hanno già preso il via. Alcuni docenti hanno dei dubbi circa l’iscrizione. 

Normativa assenze restrittiva

A pesare sulla decisione le regole stabilite per le assenze:

Le assenze sono accettate nella percentuale del 20% di ciascun insegnamento. Il monte ore relativo è recuperato attraverso modalità definite dai titolari degli insegnamenti. Per il tirocinio e per i laboratori vige l’obbligo integrale di frequenza delle attività previste.

Sarà, dunque, possibile, assentarsi per il 20% delle ore previste per ciascun insegnamento. Le ore non svolte potranno essere recuperate tramite attività predisposte dal titolare dell’insegnamento.

Per quanto riguarda il tirocinio e i laboratori, invece, non sono previste assenze ma c’è l’obbligo integrale di frequenza delle attività previste, senza riduzioni né recuperi ( a meno che le Università non decidano modalità di recupero).

Chi può iscriversi in sovrannumero ai corsi

Il dm n. 92/019 ha considerato sovrannumerari i soggetti che, in occasione dei precedenti cicli di specializzazione

a. abbiano sospeso il percorso ovvero, pur in posizione utile, non si siano iscritti al percorso;
b. siano risultati vincitori di più procedure e abbiano esercitato le relative opzioni;
c. siano risultati inseriti nelle rispettive graduatorie di merito, ma non in posizione utile

Questo significa che nell’a.a. 2018/19 c’è stata una tutela per chi al ciclo precedente ha optato per questa scelta.

Scelta a proprio “rischio e pericolo”

Naturalmente va detto che solo in teoria al momento sappiamo che i cicli di TFA sostegno saranno tre (perché così ha detto il Ministro Bussetti, attualmente in carica).

Il dm 92/2019 fa infatti riferimento alla situazione dell’a.a. 2018/19. Per gli anni successivi non c’è ancora una normativa specifica, quindi chi decide di non iscriversi al corso pur essendosi posizionato come vincitore, lo fa a proprio “rischio e pericolo”, confidando nell’attivazione del TFA sostegno anche per i prossimi due anni accademici.

Versione stampabile
anief banner
soloformazione