TFA secondo ciclo prova scritta: centinaia di ricorrenti ammessi con riserva dal TAR

WhatsApp
Telegram

20 decreti monocratici disposti dal Tar Lazio su richiesta degli Avv. W. Miceli e F. Ganci dell’Anief. Centinaia i ricorrenti ammessi alle prove scritte del secondo ciclo TFA.

20 decreti monocratici disposti dal Tar Lazio su richiesta degli Avv. W. Miceli e F. Ganci dell’Anief. Centinaia i ricorrenti ammessi alle prove scritte del secondo ciclo TFA.

Le motivazioni: denuncia della violazione dell’anonimato e dell’erroneità dei quiz somministrati durante le prove preselettive.

“Ancora una volta – dichiara Marcello Pacifico, presidente Anief e segretario organizzativo Confedir – il Miur è stato condannato per aver svolto in maniera non corretta le procedure di selezione per l’ammissione ai corsi universitari a numero chiuso. È giusto che i tribunali amministrativi con un orientamento ormai ben consolidato censurino i comportamenti illegittimi dell’Amministrazione. D’altronde, saranno le stesse Commissioni universitarie che valuteranno la preparazione dei candidati al termine delle prove scritte”.

Segui su Facebook le news della scuola e partecipa alle conversazioni. Siamo in 152mila

I decreti sono i nn. 5007, 5191, 5193, 5195, 5229, 5230 (discussione in Camera di Consiglio del 6 novembre), 5266, 5267, 5268, 5270, 5273, 5279 (discussione in Camera di Consiglio del 20 novembre), 5307, 5308, 5309, 5330, 5331, 5332, 5333, 5335 (discussione in Camera di Consiglio del 1° dicembre).

Si attendono nei prossimi giorni nuovi provvedimenti d’urgenza in base alla pubblicazione in itinere delle prove in ciascun Ateneo e per ogni classe concorsuale.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur