TFA: oggi prime prove scritte. Commissioni più clementi perchè il numero degli ammessi è inferiore al numero degli iscritti?

Di Lalla
WhatsApp
Telegram

red – Cominciano oggi le prove scritte per l’ammissione al TFA. Calendari e contenuti diversi per i singoli atenei. Si potrebbe ipotizzare in una minore difficoltà delle prove per non assottigliare il numero degli ammessi, che in qualche caso non raggiunge quello dei posti a concorso? Numerose le lettere in redazione, anche per l’intreccio TFA ordinario – TFA speciale – concorso d’autunno 2012 e primavera 2013. Alcuni docenti accolgono con piacere la proposta del PDL di far partecipare con riserva al concorso d’atunno gli abilitandi del TFA.

red – Cominciano oggi le prove scritte per l’ammissione al TFA. Calendari e contenuti diversi per i singoli atenei. Si potrebbe ipotizzare in una minore difficoltà delle prove per non assottigliare il numero degli ammessi, che in qualche caso non raggiunge quello dei posti a concorso? Numerose le lettere in redazione, anche per l’intreccio TFA ordinario – TFA speciale – concorso d’autunno 2012 e primavera 2013. Alcuni docenti accolgono con piacere la proposta del PDL di far partecipare con riserva al concorso d’atunno gli abilitandi del TFA.

TFA: oggi le prime prove scritte. Commissioni più clementi perchè il numero degli ammessi è inferiore al numero degli iscritti?
Lalla – Il dubbio si è insinuato nel nostro forum , complice la calura estiva e la stanchezza derivante dal clima che si è creato intorno alla procedura di selezione. In alcune Università il numero dei candidati è inferiore al numero dei posti a bando: questo potrebbe significare una sicura ammissione al corso?

Lettere in redazione

TFA: il test che non premia il merito
inviata in redazione – Sono un aspirante docente per la classe A037 che ha preparato questo concorso lavorando a tempo pieno (non nella scuola) ed affrontando (senza troppi drammi e piagnistei) gli inevitabili sacrifici per la preparazione di un concorso che si presentava durissimo e – inevitabilmente – anche molto nozionistico.

Perchè anche gli aspiranti tieffini dovrebbero essere ammessi con riserva al concorso d’autunno
inviata da Cristina – Buongiorno, sono una docente precaria che ha superato i test per A059 e A049. volevo proporre una breve riflessione sulla possibilità di inserire anche chi ha superato il test preliminare per il TFA tra i destinatari del prossimo concorso a cattedre. Chiaramente con riserva, la procedura di ammissione al TFA infatti, sappiamo che comprende anche uno scritto ed un orale.

Imminenti concorsi: inferta l’ennesima ferita agli esclusi dal TFA
inviata da Giovanna – Ill.mi Sig. Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e Sig.Ministro della Pubblica Istruzione Francesco Profumo, sono una dei tanti candidati esclusi dal TFA poiché per poco non ho raggiunto i 21/30mi. Purtroppo non ho potuto usufruire neanche delle domande abbuonate perché ho risposto bene a tutte quelle considerate non corrette.

Cresce la curiosità circa le motivazioni che hanno portato alla revisione di così tante domande per il test TFA
inviata da Felice – Buonasera e innanzitutto grazie per il lavoro di aggiornamento costante che portate avanti. Da mesi seguo assiduamente le notizie che pubblicate. Come molti miei colleghi ho passato le vacanze (in parte rovinate) a connettermi, quando possibile, al vostro sito per essere aggiornato sul terremoto a seguito delle preselezioni per il TFA. Vi comunico che l’11 luglio ho partecipato per la prima volta a una preselezione abilitante nonostante i molti anni di servizio svolti sulla classe di concorso 445-446 e che ho superato il test in prima istanza piazzandomi in 24a posizione su 70 ammessi.

Suggerimenti per l’organizzazione di prossime selezioni
inviata da Giovanni – Egregio Ministro Profumo la vera ragione che mi ha spinto a scriverle queste poche righe è stata, più che altro, il bisogno di uno sfogo personale. Giorno 23 del mese scorso ho affrontato la preselezione per la classe di concorso A019 presso l’Università di Palermo.

I Tfa speciali già vecchi, al macero
inviata da Giacomo – Continuo ad avere l’impressione che si affrontano i problemi quando si presentano e non si previene invece quando la norma viene legiferata e ne sono quindi in quell’ epoca già chiare le distorte conseguenze che ne derivano. Forse tanto serve sia alle Università a fare cassa in tempi magri e sia ai vari sindacati ed associazioni a fare cassa con attivazione di procedure legali : pur se giustamente attivate nei tempi dovuti, secondo me sarebbero meglio giustificate se agli iscritti e simpatizzanti subito dopo la loro emanazione ne fossero già stati ampiamente e dettagliatamente spiegati tutti i risvolti e conseguenze a carico dei sempre piùbistrattati PRECARI della Scuola con conseguente attivazione di concrete manifestazioni a difesa ormai della sopravvivenza.

Confronto prova scritta A051 Latino a Venezia e Milano
inviata da Angela – Una prova di selezione per l’accesso all’insegnamento DEVE essere uguale in tutta Italia. E’ inammissibile, ingiusto e discriminatorio che gli studenti dell’Università di Venezia (o di altra Università) siano in qualche modo AGEVOLATI rispetto agli studenti dell’Università degli Studi di Milano (o di altre). Le Università, nel rispetto di un medesimo Decreto, devono garantire ai candidati le stesse opportunità, devono assicurare un trattamento paritario e soprattutto utilizzare parametri di valutazione che non differiscano da un ateneo all’altro.

Tutor dei tirocinanti, una figura ancora non definita
Lucetta – Gentile redazione, vorrei focalizzare l’attenzione su una figura prevista dal decreto istitutivo del TFA ma di cui ancora nessuno ha parlato: il tutor dei tirocinanti. Questo docente esperto, individuato secondo una specifica procedura indicata nel decreto stesso, deve affiancare nella scuola prescelta il tirocinante nelle sue 475 ore di tirocinio ed infine fungere da correlatore nella tesi conclusiva del percorso di formazione.

Modalità e svolgimento prove scritte Milano Statale
inviato da Elisabetta – Segnalo che l’Università Statale di Milano ha pubblicato oggi sul suo sito le modalità di svolgimento e i contenuti della prova scritta. Mi sembrava doveroso avvisare, visto che la mia precedente lettera lamentava la mancanza di indicazioni da parte del suddetto Ateneo.

www.diventareinsegnanti.orizzontescuola.it

La pagina Facebook Diventare Insegnanti OrizzonteScuola

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur