TFA, i numeri non piacciono

di Lalla
ipsef

red – Questi gli aggiornamenti di oggi del blog diventareinsegnanti.orizzontescuola.it: Le contraddizioni piemontesi del TFA – I TFA previsti nell’Università di Udine – Come si diventa/va insegnanti – TFA: quali le logiche di ripartizione dei posti disponibili? – A Milano iniziative per contrastare il reclutamento a chiamata diretta

red – Questi gli aggiornamenti di oggi del blog diventareinsegnanti.orizzontescuola.it: Le contraddizioni piemontesi del TFA – I TFA previsti nell’Università di Udine – Come si diventa/va insegnanti – TFA: quali le logiche di ripartizione dei posti disponibili? – A Milano iniziative per contrastare il reclutamento a chiamata diretta

A Milano iniziative per contrastare il reclutamento a chiamata diretta
Coordinamento Lavoratori Scuola Milano "3 ottobre" – A Milano il presidio di ieri 27 marzo sotto il Pirellone ha visto una buona partecipazione, con punte di 200 persone e un’ampia rappresentanza di partiti, sindacati e società civile. Una prima importante risposta è stata data al tentativo della coppia Formigoni/Aprea di istituire nelle scuole della Lombardia la "chiamata diretta" per i lavoratori precari. Questo è solo il primo passo.

TFA: quali le logiche di ripartizione dei posti disponibili?
inviato in redazione – Per sua stessa ammissione il Miur ha dato alcuni chiarimenti confermando che: "La definizione dei posti disponibili per il TFA è nata da una mediazione tra il fabbisogno delle scuole (posti liberi e pensionamenti previsti) e le proposte delle Università e questo ha determinato distribuzioni anomale: mancanza di alcune classi di concorso ed eccesso di posti per altre che sono perfino in esubero a livello nazionale" [fonte FLC CGIL ]

Come si diventa/va insegnanti
Stefania Gallo Ufficio stampa Adida (associazione docenti invisibili da abilitare) – Bisognerebbe fare un passo indietro fino a qualche anno fa. Precisamente al 2004, quando per abilitarsi bastavano 360 giorni di lavoro continuativo e non nella scuola pubblica. Poi un corso di circa un mese con esame finale, ecco fatto. Insegnanti di fatto si diventava così.

Le contraddizioni piemontesi del T.F.A.
Fabrizio Biolé Vice-capogruppo regionale MoVimento 5 Stelle – Beppe Grillo – Il Tirocinio Formativo Attivo, o T.F.A., sancito dalla riforma Gelmini, è stato uno degli oggetti della manifestazione tenutasi venerdì scorso in decine di piazze d’Italia.

I TFA previsti nell’Università di Udine 
Per l’a.a. 2011/2012 l’Università degli studi di Udine, oltre ad aver attivato il corso di laurea magistrale a ciclo unico (a numero programmato) in Scienze della formazione primaria (LM-85bis), ha proposto al Ministero, in coordinamento e in collaborazione con l’Università di Trieste, l’istituzione e l’attivazione di corsi di laurea magistrale per l’insegnamento e di corsi di Tirocinio Formativo Attivo.

www.diventareinsegnanti.orizzontescuola.it

Versione stampabile
soloformazione