TFA e PAS: #UnitiSiVince, i posti ci sono per tutti. Lettera

WhatsApp
Telegram

Giovanni Nappi – Le guerre portano solo distruzione e morte! Il dopo sarà ancora più terribile anche perché ci sarà da ricostruire. Allora perché tanto odio, perché tanto rancore? Ingiustificabile tutto ciò, quasi inopportuno in questo momento tanto delicato.

Giovanni Nappi – Le guerre portano solo distruzione e morte! Il dopo sarà ancora più terribile anche perché ci sarà da ricostruire. Allora perché tanto odio, perché tanto rancore? Ingiustificabile tutto ciò, quasi inopportuno in questo momento tanto delicato.

Ora più che mai la categoria degli abilitati deve restare unita, essere forte politicamente e quindi elettoralmente.

I due percorsi abilitanti in itinere sono stati praticamente identici, stessi esami e stessa prova finale abilitante. Le differenze ci sono state solo con la selezione, per esami il TFA e per servizio il PAS. Tutto ciò rende i due percorsi paragonabili alla SSIS e al dm 85/05.

Il TFA ha una selezione in ingresso basata sul fabbisogno e dunque identica alla vecchia SSIS. Diversamente il PAS che ha avuto una selezione per requisito di servizio, 540 giorni (180 giorni x 3 anni), analogo al vecchio percorso abilitante speciale avvenuto con il decreto ministeriale 85 del 2005 (360 giorni).

Qual è la differenza tra queste nuove abilitazioni all'insegnamento con i vecchi percorsi? La volontà politica dove, in passato, ha conferito il valore concorsuale alle SSIS e dm 85/05 e la volontà, della nuova classe politica, di non conferire il valore concorsuale e lasciare fuori TFA e PAS dalle GAE e dal piano assunzionale.

Il “nemico” non è il collega ma è un altro.

Dalla lettura dei numeri sui posti disponibili e quelli del concorso si può dedurre che c'è lavoro per tutti.

Da pochi giorni sono stati resi noti, attraverso la risposta di un'interrogazione parlamentare, i numeri effettivi dei posti vacanti e disponibili nell'anno scolastico 2015/2016: 105 mila cattedre. A questi si aggiungono i posti che saranno liberati dai pensionamenti nel prossimo triennio: almeno 70 mila. Dunque ben 175 mila cattedre disponibili nel prossimo triennio.

Dal numero dei partecipanti al concorso si evince che i Tieffini e i PASsini sono circa 58 mila. Costoro si contenderanno 33 mila posti in tre anni (cattedre messe a disposizione nel bando senza prendere in considerazione minimamente il fabbisogno reale visto che non c'è nessuna logica prendendo in considerazione le 105 mila cattedre vacanti già esistenti nell'anno scolastico in corso).

Allora perché non dichiarare guerra, tutti uniti, a questa sorda e incapace politica? #StopAlConcorsoTruffa #AperturaGAEperTuttiGliAbilitati #UnitiSiVince

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur