TFA, in attesa dei bandi. Profumo: concorso ad ottobre

di Lalla
ipsef

Lalla – Pubblichiamo alcuni avvisi delle Università, e le esternazioni del Ministro Profumo sull’avvio del concorso ad ottobre 2012. Lettere in redazione

Lalla – Pubblichiamo alcuni avvisi delle Università, e le esternazioni del Ministro Profumo sull’avvio del concorso ad ottobre 2012. Lettere in redazione

TFA, i bandi tra il 2 e il 3 maggio
Lalla – Il Ministero ha concesso alle Università un tempo esiguo per la predisposizione dei bandi. Termine ultimo il 3 maggio 2012. Ma ad oggi non sono stati pubblicati perchè il decreto ministeriale è stato trasmesso solo in data 24 aprile 2012.

Profumo a Catania: in autunno concorso per i giovani
red –  ” Noi abbiamo una situazione pregressa con le graduatorie che ormai perdura da molti anni non essendoci stati concorsi dal 1999. Nello stesso tempo dobbiamo dare un segnale forte ai giovani, non possiamo lasciarli sempre indietro. Per cui avvieremo nell’autunno un doppio canale di reclutamento: un canale più grande e più importante dalle graduatorie e un canale un po’ più ridotto con un concorso per i giovani “. L’ha affermato il Ministro a Catania, a marghine della presentazione per illustrare in Sicilia i bandi per smart cities e smart communities.

Dalle Università

L’Università S.Pio V di Roma informa sulla modalità dei corsi
Lalla – Sarebbe corretto, per una scelta più consapevole dell’Università presso la quale svolgere il test di accesso al TFA, conoscere l’organizzazione della didattica. Lo fa l’Università S.Pio V di Roma che fornisce la seguente informativa

Udine, informazioni per il bando
Lalla – L’Università di Udine informa che il bando per accedere alla selezione TFA sarà pubblicato in data 3 maggio 2012

Suddivisione posti Lingue Università della Tuscia
Lalla – In attesa dei bandi, le Università pubblicano la suddivisione dei posti assegnati in maniera cumulativa dal Ministero per Lingue scuola secondaria I grado

Lettere in redazione

Concorsi e diploma magistrale
Fabio Albanese – Con riferimento alla precisazione del prof. Ciardo ritengo sia altrettanto importante precisare che la norma abrogata, citata dal prof. Ciardo, si riferisce ai concorsi per i docenti di scuola secondaria i quali avevano anche funzione abilitante.

A proposito delle false illusioni dei futuri docenti
Salvatore – Gentile Lalla, questa mia breve (spero sia pubblicata) per ringraziarla innazitutto del servizio informativo che fornite insieme a tutta la redazione. Relativamente all’oggetto "false illusioni dei futuri insegnanti" ritengo che sia VERGOGNOSO continuare a legare indissolubilmente l’abilitazione all’esercizio dell’attività di insegnante all’idea della stabilizzazione lavorativa a tempo indeterminato quale dipendente della scuola pubblica.

Quali sono state le logiche di ripartizione dei posti tra le classi di concorso?
Maria – Salve, sono anch’io una pseudo docente non abilitata che insegna nella classe di concorso A013 da diversi anni. La mia non è una lettera di protesta come le tante che sto leggendo, bensì una triste constatazione del fatto che non sempre le logiche decisionali nel settore scolastico sono dettate dal buon senso.

Perchè la II prova per l’accesso al TFA non sarà uguale in tutte le Università?
Alessia – Non voglio iniziare questa lettera specificando da quanti anni insegno, semplicemente mi preparo a sostenere l’esame TFA, rassegnata all’idea e mi chiedo leggendo il decreto, perchè per la seconda prova i contenuti verrano scelti liberamente da ogni università? Inutile dire che in Italia le università non sono tutte uguali, che il livello di preparazione e di selezione non è identico? Il titolo acquisito col TFA peró non sarà uguale in tutta Italia?

Il vademecum di OrizzonteScuola per le prove di accesso al TFA aggiornato al 27 aprile 2012

www.diventareinsegnanti.orizzontescuola.it

Versione stampabile
anief anief voglioinsegnare