Texas, 40 libri vietati a scuola, anche la Bibbia e il Diario di Anna Frank dopo le proteste di insegnanti e genitori

WhatsApp
Telegram

Censura dei libri in Texas. Una scuola nello Stato conservatore ha deciso di ritirare 41 libri tra i quali la Bibbia e una versione illustrata del Diario di Anna Frank. A riportarlo è la Cnn.

Il Keller Independent School District ha infatti attivato da qualche anno la politica di mettere libri e materiale scolastico in prova per 30 giorni prima di decidere se includerli nei suoi programmi.

In passato sono stati messi in discussione in particolare libri dedicati ai temi Lgbtq+ tra cui All Boys Aren’t Blue di George M. Johnson, che poi la scuola ha deciso di mantenere soltanto alle superiori, e Gender Queer di Maia Kobabe, che invece stato poi escluso.

Il romanzo The Bluest Eye della scrittrice premio Nobel Toni Morrison è stato contestato ma poi ha superato la selezione. Quest’anno fuori la Bibbia e a una versione illustrata del Diario di Anna Frank. I testi saranno sottoposti all’esame di una Commissione speciale dopo le proteste formali di alcuni genitori, insegnanti e impiegati.

Secondo PEN America, la principale organizzazione Usa per la promozione della letteratura e la difesa della libertà di espressione, sono stati 1.586 i libri vietati in 86 distretti scolastici in 26 stati dal 31 luglio 2021 al 31 marzo 2022. Il Texas – scrive Ansa – è in testa con il maggior numero libri censurati, 713, seguita da Pennsylvania e Florida. In questo Stato lo scorso aprile il governatore ultraconservatore Ron DeSantis ha messo al bando oltre 50 libri di matematica per i loro contenuti “politici”. 54 su 132 testi respinti dal dipartimento dell’istruzione, il 41% del totale accusati di “indottrinare” gli alunni con “contenuti socio-emotivi” e “politici”, secondo il governatore.

WhatsApp
Telegram

“Come compilare il nuovo pei pagina dopo pagina”. Corso tecnico/pratico di Eurosofia a cura di Evelina Chiocca, Ernesto Ciracì, Walter Miceli