Testo unico, Link: rischiamo di distruggere l’università pubblica

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Comunicato Link – “In data 21 Novembre è stata creata una commissione avente il compito di lavorare al testo unico su istruzione e università, in particolare per quanto riguarda il sistema universitario sull’unificazione dell’ente di valutazione delle scuole e degli Atenei, prevedendo la possibilità che questa sia nelle mani stesse del Ministero e del Governo e che si sostanzi con una vasta discrezionalità e nuovamente su base punitiva.”- dichiara Alessio Bottalico, coordinatore nazionale di Link Coordinamento Universitario.

“Inaccettabile agire sull’Università, dopo anni di definanziamento e gli ultimi tagli mascherati da congelamenti, attraverso una legge delega che consegna ad una commissione terza composta peraltro solo da rettori, direttori generali, professori, nominati, non si sa sulla base di quale criterio e sulla base di quale mandato. Riteniamo tutto ciò antidemocratico.”- continua Bottalico.

“Si rischia di portare a compimento il progetto di aziendalizzazione della Riforma Gelmini e di mettere una pietra tombale sull’Università pubblica, soprattutto con un personaggio già noto come Valditara. Come studenti e studentesse, lo abbiamo detto più volte, non resteremo a guardare la possibile morte della nostra Università pubblica e saremo in prima fila insieme ai ricercatori precari e alle altre componenti per proporre un’idea alternativa di Università.”- conclude il coordinatore nazionale di Link.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione