Il testo della legge di stabilità è all’esame del Quirinale senza il bollino della Ragioneria di Stato

WhatsApp
Telegram

Il testo della Legge di Stabilità è arrivato sulla scrivania del presidente Napolitano, anche se non c'è ancora la bollinatura della Ragioneria Generale dello Stato, il che significa che non c'è la certificazione che le spese previste abbiano una copertura.

Il testo della Legge di Stabilità è arrivato sulla scrivania del presidente Napolitano, anche se non c'è ancora la bollinatura della Ragioneria Generale dello Stato, il che significa che non c'è la certificazione che le spese previste abbiano una copertura.

Nella nota redatta dal Quirinale,che annuncia l'avvenuta ricezione del documento,si afferma che sarà condotto un esame approfondito della legge, perché si tratta di un "provvedimento complesso".

Tra la novità della manovra, ora all'esame di Napolitano, è stata introdotta una norma che ritarda il pagamento della pensione al 10 del mese:" E' un vero e proprio accanimento nei confronti degli anziani" dichiarano i Segretari generali di Spi-Cgil, Fnp-Cisl e Uilp-Uil Carla Cantone, Gigi Bonfanti e Romano Bellissima.

Segui su Facebook le news della scuola e partecipa alle conversazioni. Siamo in 149mila 

"Il governo", si legge nel comunicato dei sindacati, "non ha previsto per loro alcun tipo di aiuto e di sostegno ma ha pensato a come complicargli ulteriormente la vita. E' semplicemente inaccettabile. Ci domandiamo che cosa abbiano fatto di male gli anziani e i pensionati per essere trattati cosi'".

Intanto il Governo ha convocato le Regioni e i Comuni, che vogliono la revisione di alcuni punti della manovra, per giovedì prossimo alle 8.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur