Testata di un alunno alla maestra, Salvini: sberle e ceffoni ogni tanto fanno bene

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Matteo Salvini ha commentato su Facebook la notizia del bambino che ha colpito la maestra con una testata.

Noi riporteremo l’Educazione Civica nelle scuole, ma certi “genitori” cosa insegnano ai loro figli??? Qualche NO e qualche ceffone ogni tanto farebbero bene“, ha scritto.

immediata la risposta del dirigente della scuola, come scrive Repubblica: “Sui no può avere anche ragione, ma sui ceffoni non è così, ormai quei tempi sono passati, probabilmente passerebbe il messaggio contrario. Invece sui no ribadisco che sono assolutamente d’accordo, anche perché i no possono essere detti a scuola, ma non in famiglia e quindi hanno meno impatto. Certo, come è sbagliato dire sempre di sì, allo stesso modo è anche sbagliato dire sempre di no. L’educazione civica? Viene fatta già a livello interdisciplinare all’interno di altre materie, ma se venisse inserita una materia specifica, con orari e insegnanti ad hoc, sarei favorevole“.

Probabilmente, spiega il direttore a Repubblica, il bambino non ha colpito di proposito la maestra, ma nell’agitarsi ha avuto una reazione scomposta e improvvisa; il bambino ha problemi comportamentali ed è seguito da una psicopedagogista.

Studente dà testata a maestra, esuberanza non certificata mette in difficoltà

 

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione