Testamento (M5S): equipollenza nei concorsi per lauree L15 e LM49

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Comunicato On. Rosa Alba Testamento (M5S) – “Non è ammissibile che ai laureati in Scienze del Turismo e in Progettazione e Gestione dei Sistemi Turistici non sia consentito né di partecipare a molti dei concorsi pubblici banditi dalle Pubbliche Amministrazioni, né di accedere all’insegnamento nelle scuole secondarie.

Ho indirizzato, quindi, un’interrogazione al Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca Marco Bussetti per chiedere se intenda il prima possibile porre rimedio a questa evidente disparità di trattamento”. Lo afferma Rosa Alba Testamento, Portavoce del MoVimento Cinque Stelle in Commissione Cultura alla Camera dei Deputati.

“In un settore per il nostro paese fondamentale come quello turistico, in cui la domanda di specializzazione cresce continuamente, non è più pensabile – continua la Portavoce – rinunciare a professionalità che hanno acquisito durante il loro percorso universitario elevate competenze nella gestione di prodotti e servizi turistici, nella pianificazione delle strategie turistico – culturali e nella individuazione dei migliori strumenti di collaborazione tra strutture ricettive e servizi ambientali e culturali del territorio. E’ arrivato il momento– prosegue –di riconoscere la peculiare preparazione dei laureati delle classi di laurea L15 e LM49, prevedendone la partecipazione ai concorsi pubblici, nonché l’accesso all’insegnamento nelle scuole secondarie.

Bisogna permettere ai tanti laureati in queste discipline di poter concorrere a posizioni lavorative idonee alla preparazione e alle competenze acquisite in anni di studio, esentandoli finalmente dall’obbligo di dover accettare, molto spesso anche nell’ambito del settore, le mansioni meno adeguate alla propria formazione pur di poter lavorare” – conclude Testamento.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione