Test sierologico docenti e ATA dal 24 agosto, modalità e info per ogni regione [AGGIORNATO]

Tutte le info sui test sierologici che, su base volontaria, il personale della scuola può svolgere dal 24 agosto. La pagina sarà aggiornata con eventuali info che sopraggiungeranno nei prossimi giorni. 

Le tempistiche

Sono state definite con una nota del Ministero della Salute  inviata alle Regioni

la nota inviata il 12 agosto dal Ministero dell’istruzione agli uffici Scolastici regionali

Lo screening

E’ su base volontaria, rivolto a tutto il personale scolastico delle scuole pubbliche, statali e non statali, paritarie e private di tutto il territorio nazionale.

L’invito del commissario straordinario per l’emergenza Domenico Arcuri

Come si svolgerà

I test sierologici sul personale scolastico saranno eseguiti dai Medici di Medicina Generale (MMG), a partire dal 24 agosto 2020 e sino ad una settimana prima che inizino le attività didattiche.

Il personale scolastico dovrà, quindi, contattare telefonicamente il proprio Medico per programmare l’esecuzione dei test. Qualora si sia sprovvisti di MMG, il test ben potrà essere eseguito presso l’ASL (Dipartimento di Prevenzione) competente per territorio.

I MMG conferiranno all’ASL di afferenza gli esiti dei test eseguiti al personale scolastico, affinché questa proceda alla loro aggregazione per genere e fascia d’età e contestuale comunicazione alla Regione che, a sua volta, li trasmetterà all’ISS mediante un’apposita piattaforma informatica. Leggi tutto

Cosa accade se insegnante o Ata risulta positivo

Qualora il docente risultasse positivo al test sierologico, questi sarà sottoposto al test molecolare (tampone) presso il Dipartimento di Prevenzione dell’ASL, non oltre le 48 ore dall’esito (positivo) del test sierologico.

Nell’attesa dell’esito del test di biologia molecolare, il soggetto dovrà rimanere in isolamento domiciliare fiduciario.

Circolare Ministero della Salute del 7 agosto 2020

Assenza docente o ATA per test sierologico positivo equiparato a quarantena

Pubblicata nella Gazzetta ufficiale del 29 luglio l’ordinanza n. 18 del 28 luglio. 

 “il periodo di assenza dal luogo di lavoro, per il tempo intercorrente tra l’esito, eventualmente positivo, riscontrato all’esecuzione di analisi sierologiche per la ricerca di anticorpi specifici nei confronti del virus SARS-CoV-2 e l’acquisizione del risultato del test molecolare per la diagnosi dell’infezione, sia equiparato, previa presentazione di idoneo certificato medico rilasciato dal medico di medicina generale e/o dalla ASL competente, al periodo della quarantena, ai fini del riconoscimento del trattamento economico previsto dalla normativa vigente“.

Cosa deve fare chi non ha il medico nel luogo dove lavora

Nel caso di personale scolastico privo di MMG nel luogo di domicilio lavorativo, il test sarà eseguito presso il Dipartimento di prevenzione dell’Azienda Sanitaria Locale del domicilio lavorativo medesimo, previa dichiarazione sostitutiva di atto notorio attestante lo status lavorativo, secondo le modalità organizzative definite a livello regionale.

Personale che entra in servizio ad anno scolastico iniziato

Per il personale che entrerà in servizio ad anno scolastico iniziato, i test saranno eseguiti prima dell’entrata in servizio.

Sistema Tessera Sanitaria

I MMG e i Dipartimenti di Prevenzione delle ASL, inoltre, conferiranno i dati dei test eseguiti al personale docente nel Sistema Tessera Sanitaria (STS).

Per quanto riguarda la tessera sanitaria, il documento tecnico descrive nel dettaglio:

  • L’acquisizione ed elaborazione da parte del Sistema TS dei dati del  Ministero dell’Istruzione relativamente al personale docente e amministrativo (ATA) delle scuole statali e paritarie;
  • La trasmissione al Sistema TS, da parte dei medici di medicina generale (o loro sostituti) dei dati numerici relativi all’esecuzione dei test sierologici per il personale docente e amministrativo (ATA) delle scuole statali;
  • La comunicazione di tali numeri al Commissario Straordinario per l’emergenza epidemiologica Covid-19.

Documento tecnico Sistema tessera Sanitaria

Test sierologici, sono affidabili? Il parere dell’OMS

La questione sull’affidabilità e accuratezza dei test sierologici è un argomento molto discusso. Secondo l’OMS la precisione dei test non sarebbe del 100% (dovrebbe essere attorno al 90%-95%), con possibili casi di falsi positivi e falsi negativi Leggi tutto

Le indicazioni per provincia/regione

ABRUZZO

Info

BASILICATA

9.000 test dal 24 agosto

CAMPANIA

Test obbligatori, ordinanza Multa fino a 3mila euro

EMILIA ROMAGNA 

Nota USRScreening prosegue per tutta la settimana

FRIULI VENEZIA GIULIA

Test dal 24 agosto al 7 settembre

LAZIO

Test possono essere eseguiti a scuola –  Già quasi 2.000 le prenotazioni

LOMBARDIA

nota Lombardia –  A Milano garantiti 300 test al giorno. risultati in dieci minuti Test dal 24 agosto al 5 settembre: indicazioni Regione Screening prorogato al 18 settembre

MOLISE 

Nota USRIndicazioni operative dell’8 settembre

SICILIA

100mila test sierologiciNota USR

TOSCANA

ToscanaNota Regione

UMBRIA 

indicazioni  – Sensibilizzazione docenti per adesione

VALLE D’AOSTA

Campagna organizzata da Protezione civile

VENETO

Nota Indicazioni

Le FAQ ufficiali del Ministero

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia